CORONAVIRUS

Coronavirus, esorcismi in crisi: «Scacciamo il diavolo con guanti e mascherina»

Martedì 1 Settembre 2020
Coronavirus, esorcismi in crisi: «Scacciamo il diavolo con guanti e mascherina»

Esorcismi in crisi a causa del coronavirus. Prima il lockdown, poi le norme rigorose per arginare i contagi da coronavirus, sta di fatto che oggi gli esorcismi sono in calo e il diavolo, laddove capita di dovere agire, si scaccia con guanti e mascherina.

Covid, a Wuhan (città del contagio) 1,4 milioni di bambini senza mascherine oggi tornano a scuola
Covid in gravidanza, lo studio italiano: «Il virus si può trasmettere dalla mamma al bimbo nel pancione»

«Gli esorcismi effettivamente sono diminuiti - registra all'Adnkronos il teologo esorcista don Matteo De Meo - e laddove è possibile si fanno con tutte le precauzioni richieste e indossando guanti e mascherina». «Non che il diavolo non agisca più - gli fa eco dalla Svizzera padre Cesare Truqui, erede di padre Amorth - ma per una questione sanitaria. Fatto sta che in tutto questo periodo io ho incontrato pochissime persone, 2 o 3». 

Ultimo aggiornamento: 16:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA