Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cava de' Tirreni rubato un furgone
alla Croce verde: assistenza disabili ko

Martedì 8 Marzo 2022 di Simona Chiariello
Cava de' Tirreni rubato un furgone alla Croce verde: assistenza disabili ko

Un mezzo di soccorso, un pulmino Fiat Doblò della Croce Verde é stato rubato in via Giovanni XXIII. Grave danno economico per l’associazione, ma soprattutto tanti disagi per i cittadini disabili e le loro famiglie che contano quotidianamente sul servizio offerto dall’associazione cavese. Da qui l’appello degli utenti, ma anche di semplici cittadini, di fare segnalazioni alle forze di polizia e alla Croce Verde nel caso in cui si riconosca il mezzo o se qualcuno ha notato qualcosa di sospetto in via Giovanni XXIII.

Gli investigatori, purtroppo, non potranno contare sulle immagini del sistema di videosorveglianza perché al momento del furto le telecamere della scuola erano spente. Secondo le prime ricostruzioni, il furto si è consumato nella giornata di sabato in via Giovanni XXIII, a pochi passi dal centro, dove il mezzo della Croce Verde era parcheggiato. I ladri, si presume almeno due persone, sono riusciti a portare via il Doblò senza destare alcun sospetto tra i residenti della zona. Ad accorgersi del corpo, l’operatore sanitario che era andato a recuperare il mezzo. 

Il furto è stato prontamente denunciato agli agenti del commissariato di polizia che non hanno potuto contare sul supporto del sistema di videosorveglianza della vicina scuola perché era spento quando i malviventi sono entrati in azione. Gli stessi utenti e semplici cittadini cavesi, fortemente colpiti da quanto accaduto, hanno lanciato un appello affinché chiunque abbia visto o notato qualche presenza e movimento sospetto lo segnali alle autorità competenti o alla Croce Verde. Stesso invito per chi potrebbe intercettare il mezzo di soccorso. Come si ricorderà non é la prima volta che viene preso di mira un mezzo di soccorso.

La scorsa notte di San Silvestro nel piazzale della sede della Croce Rossa, in via XXIV Maggio, al culmine di una brutale aggressione. Un giovane tamponò, provocando forti danni, una delle autoambulanze in dotazione. Un danno economico, ma soprattutto gravi disagi per gli utenti, specie nel periodo più “caldo” della pandemia in città. Ma non basta. Solo la settimana scorsa, sempre di sabato sera, in pieno centro, in via Rosario Senatore, i ladri hanno portato via una Mercedes mentre il proprietario era in un ristorante della zona con alcuni amici. Un modello di auto, a quanto pare molto richiesto, perché sempre in città ne sono state rubate altre due. Con ogni probabilità si tratta di furti su commissione, visto che non sono utilitarie, i cui pezzi possono essere facilmente piazzati sul mercato clandestino del ricambio per auto. È evidente che le auto di grossa cilindrata, cosi come i mezzi di soccorso, vengono rubati perché già si sa come e dove piazzarli. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA