Cava dei Tirreni, a Rossella Brescia
il Premio Arte in Danza il 6 novembre

Mercoledì 27 Ottobre 2021
Cava dei Tirreni, a Rossella Brescia il Premio Arte in Danza il 6 novembre

Potrebbe trattarsi della sesta edizione se, immaginando di perdere la “M” iniziale della denominazione originaria dell’evento, ci ritroviamo di fronte all’appuntamento annuale con la danza che ha solo cambiato luogo fisico; oppure potrebbe essere letto come la prima edizione di un happening che in un nuovo palcoscenico accende nuovamente i riflettori sulla magia dell’ars coreutica. In entrambi i casi, l’anima resta invariata. Marte in Danza diventa “Arte in Danza”: l’evento, patrocinato dal Conseil International de La Danse dell’Unesco, sotto la direzione artistica dei maestri Pina Testa e Stefano Angelini si svolgerà dal 6 al 14 novembre al Complesso Monumentale San Giovanni di Cava dei Tirreni. Sostanzialmente cambia il nome ma non l’identità di una manifestazione che mira a divulgare l’alto valore propedeutico ed artistico della danza e che nel tempo ha regalato emozioni, l’incontro con i grandi rappresentanti del settore e lo scambio osmotico impagabile tra allievi e professionisti.

Il duo Testa – Angelini, etoile e solista del Teatro San Carlo di Napoli, propone una programmazione scandita in quattro date, con una punta di diamante nel Gala di apertura. Ospite d’onore della prima sera, sabato 6 novembre, sarà Rossella Brescia: a lei, una delle ballerine italiane più famose, andrà il Premio Arte in Danza, lo stesso riconoscimento che negli anni passati è stato assegnato ai colleghi Raffaele Paganini e Josè Perez. Di origini tarantine, la Brescia ha compiuto 50 anni da poco, ma resta, indiscutibilmente una donna molto affascinante, con un fisico invidiabile e un volto dalla bellezza mediterranea che rapisce. Apprezzata sia dal pubblico televisivo che non l’ha dimenticata nel ruolo di insegnante nella scuola di Amici di Maria De Filippi, sia dagli ascoltatori della radio (dal 2016 è alla conduzione di Tutti pazzi per RDS) l’artista a tutto tondo rappresenta un esempio per tutti quei giovani e quei talenti che hanno deciso di vivere nel segno del mito di Tersicore. La danza continua a occupare un ruolo centrale nella sua vita: lo testimonia il ruolo di insegnante che ancora oggi svolge e la voglia di esibirsi ancora a teatro.

«Abbiamo scelto Rossella Brescia non solo per le sue doti straordinarie e la sua bravura incondizionata come ballerina e interprete, ma anche perché nel suo percorso artistico è chiaro il ruolo fondamentale che ha avuto la danza e il suo attaccamento viscerale a questa meravigliosa arte, che le ha consentito i grandi traguardi raggiunti. Per i nostri danzatori sarà un monito, uno sprono a fare sempre meglio e a puntare sempre più in alto», dice il Maestro Angelini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA