«Ti uccido», e insegue la ex
fino alla caserma di Eboli

Giovedì 31 Marzo 2022 di Paolo Panaro
«Ti uccido», e insegue la ex fino alla caserma di Eboli

Ha minacciato di morte l’ex moglie e l’ha inseguita per strada sino alla caserma dei carabinieri di Eboli. Serata rocambolesca per una donna, ebolitana 49enne, che ha trovato rifugio nella caserma dei carabinieri di via Dalla Chiesa evitando che l’ex marito la raggiungesse. L’episodio è accaduto verso le 22 di martedì e l’uomo, operaio 52enne residente ad Eboli, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Eboli, diretti dal capitano Emanuele Tanzilli. L’operaio anche dinanzi i carabinieri ha continuato a minacciare l’ex moglie gridando: «Ti uccido». I militari sono intervenuti immediatamente ed hanno immobilizzato l’uomo furibondo che stava tentando di raggiungere la donna. L’operaio è stato arrestato in flagranza di reato e nelle ultime ore è stato accompagnato al carcere di Salerno in attesa che venga convalidato il provvedimento restrittivo.

Video

L’uomo martedì sera ha atteso l’ex moglie dinanzi casa e poi, per strada, ha iniziato a minacciarla urlando come un forsennato. La signora, terrorizzata, è fuggita via dirigendosi verso la caserma dei carabinieri. L’operaio non ha cambiato strada ed ha continuato ad inseguire l’ex moglie minacciandola di morte sino dinanzi la caserma dei carabinieri dove poi è stato bloccato ed arrestato dai militari. A gennaio, l’operaio aveva già aggredito l’ex moglie minacciandola con un coltello. La donna subito dopo il violento episodio allertò le forze dell’ordine e poi l’ex marito fu denunciato a piede libero per maltrattamenti. L’altra sera un altro violento episodio: l’operaio ha atteso che l’ex moglie rincasasse e poi la minacciata di morte e l’ha inseguita. Ora che l’uomo violento è stato arrestato l’incubo per la donna dovrebbe essere finito. Nei giorni scorsi sempre ad Eboli i carabinieri hanno arrestato altri due uomini che avevano continuato a perseguitare ex mogli e conviventi nonostante nei loro confronti fossero già stati emessi provvedimenti per evitare episodi di violenza. L’altra sera invece si è temuto il peggio, quando l’operaio si è appostato sotto casa ed appena ha visto la ex ha iniziato a minacciarla di morte. Purtroppo, gli episodi di violenza subiti dalle donne ad Eboli e nel salernitano sono in aumento. Poche settimane fa un pregiudicato per intimorire l’ex convivente ha sparato alcuni colpi di pistola contro l’auto della donna. In poche ore i carabinieri hanno individuato l’autore dell’atto intimidatorio e lo hanno denunciato a piede libero. 

Ultimo aggiornamento: 20:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA