CORONAVIRUS

Coronavirus, mascherine introvabili nelle farmacie di Roma e Milano: «Scorte esaurite ovunque»

Lunedì 27 Gennaio 2020
Coronavirus, mascherine a ruba nelle farmacie di Roma e Milano: «Scorte esaurite ovunque»

Nessun caso di coronavirus è stato fin qui registrato in Italia, ma gli italiani sembrano comunque molto preoccupati. Sono andate a ruba le mascherine protettive nelle farmacie di Roma e Milano, dove crescono le vendite anche dei gel per disinfettare le mani. Ad acquistare di più i prodotti «sono soprattutto le persone che tornano da un viaggio o devono partire e quelle che, per diverse ragioni devono andare in ospedale», spiega all'Adnkronos Salute Annarosa Racca, presidente di Federfarma Milano che parla di «richieste per le mascherine notevolmente superiori alla media. Le farmacie, comunque, sono in grado di rifornirsi rapidamente di questi presidi».

LEGGI ANCHE Coronavirus, come è cominciata l'epidemia: «Portato a Wuhan da una persona già infetta»

A Roma invece, ha spiegato Laura Cesaroni, farmacista e responsabile della comunicazione di Federfarma Roma, «questa mattina le mascherine sono risultate introvabili nelle farmacie vicino all'aeroporto, alle metropolitane e nelle zone più turistiche. E anche i magazzini hanno esaurito le scorte. Ma gli ordini sono già stati fatti ed entro pochi giorni i distributori potranno rifornire i presidi che le hanno terminate. In ogni caso, nelle farmacie più lontane dal centro è più facile che ci siano ancora. Chi le cerca può rivolgersi ai presidi meno centrali», conclude.

© RIPRODUZIONE RISERVATA