CORONAVIRUS

Faq vaccino: prenotazioni, richiamo, effetti collaterali (lievi), protezione: tutto quello che c'è da sapere

Giovedì 11 Febbraio 2021 di Lorena Loiacono
Vaccino, le Faq: prenotazioni, richiamo, effetti collaterali (lievi), protezione: tutto quello che c'è da sapere

La campagna vaccinale entra nel vivo: dopo la prima fase infatti, quando le prime dosi sono state somministrate al personale sanitario e al personale e agli ospiti delle residenze per anziani e agli ultra ottantenni, ora si deve procedere con la popolazione fuori dalle strutture sanitarie. Ecco tutto quello che c'è da sapere

AstraZeneca prevede un aumento degli utili del 20% nel 2021

Chi verrà vaccinato nella seconda fase?

Le categorie per la seconda fase sono state stabilite anche in base alla disponibilità di dosi al momento e saranno costantemente rimodulate proprio in base a questo dato. Per ora il piano vaccinale prevede la somministrazione del vaccino a:

tutte le persone, dai 16 anni di età, con patologie che portano un rischio particolarmente elevato di sviluppare forme gravi o letali di Covid-19. Si tratta di 2.083.609 persone.

i cittadini di età compresa tra 75 e 79 anni, 2.644.013 persone

i cittadini tra i 70 e i 74 anni, 3.324.360 persone.

Tutte le persone, a partire dai 16 anni fino ai 69 anni di età, che avrebbero un aumentato rischio clinico se fossero infettate da SARSCoV-2: si tratta di 5.845.447 pazienti, ritenuti soggetti fragili ma molto meno di quelli in prima posizione.

Tutte le persone nella fascia di età compresa tra i 55 e i 69 anni, in buone condizioni di salute: sono 11.901.855.

a tutti coloro tra i 18 e 54 anni che sono “senza condizioni che aumentano il rischio clinico”: le restanti 29.051.793 persone.

 

 

 

 

Vaccini a Fiumicino, partito il centro Covid al Parco Leonardo: 3000 dosi al giorno

Il vaccino può causare il Covid?

E' questa forse la paura più grande. Ma gli esperti dell'Istituto superiore di sanità assicurano che il rischio non esiste perché il vaccino, quello attualmente in uso in Italia usa la tecnologia a mRNA, induce l'immunità fornendo a cellule umane esclusivamente le istruzioni per produrre un frammento del virus, la proteina Spike, che indurrà la produzione di anticorpi specifici verso il virus SARS-CoV-2. Con questi vaccini, quindi, non viene somministrato il virus e la sola proteina spike non può causare infezione o malattia.

Spostamenti fra Regioni, Sileri: «Blocco per altre due settimane»

È vero che il vaccino mRNA può modificare il DNA?

No, non è vero. Il vaccino non ha le ‘istruzioni’ per modificare il Dna. Inoltre, in base a quanto spiegato dall'Iss, l’Rna messaggero non entra mai nel nucleo della cellula, che è la parte che contiene il genoma, e non può quindi alterarlo in nessun modo. Inoltre l’Rna messaggero si degrada dopo pochi giorni, una volta eseguito il suo ‘compito’.

Covid, doppia mascherina «ferma il contagio del 96%». Ricerca Usa: così aumenta il filtraggio

Il vaccino Covid, messo a punto così velocemente, è sicuro?

I test richiesti dalle autorità ed effettuati sui candidati contro il Sars-Cov-2 sono gli stessi di tutti gli altri farmaci e vaccini già approvati in precedenza e tuttora in attività.

 

Una volta vaccinati, si è al sicuro?

L’efficacia riscontrata arriva alcuni giorni dopo la seconda dose. Anche dopo la prima è presente una certa protezione dal virus che si sviluppa progressivamente dopo almeno una o due settimane.

«Vaccini, facciamo come Israele». Appello dei virologi: con le prime dosi i casi scesi del 53%

Come ci si prenota?

Nella prima fase i medici, gli operatori e i pazienti delle Rsa sono stati vaccinati su chiamata diretta. Nella seconda fase si procede invece con le prenotazioni: ogni Regione ha stabilito una modalità a sé, è necessario quindi informarsi sui canali web o dal medico curante. A breve partiranno anche le campagne informative

 

Quanto costa il vaccino?

Non ha alcun costo per i pazienti e non può essere acquistato in alcun modo, neanche in farmacia. Sarebbe illegale. Il vaccino è dunque gratuito

Covid a Padova, sindrome scatenata dal virus: undicenne grave in ospedale

Come avviene la somministrazione?

I vaccini vengono somministrati in due dosi, distanziate di almeno 21 giorni nel caso di Pfizer-BioNTech e 28 giorni nel caso di Moderna

 

Quanto dura la protezione?

La protezione riscontrata dura alcuni mesi, per verificare l'efficacia nel tempo bisognerà prolungare l'osservazione nei pazienti. Potrebbe rendersi necessario un richiamo a distanza di anni, come già accade per i vaccini sui bambini.

Via libera Ema ad AstraZeneca dai 18 anni

Una volta vaccinato posso riprendere la mia vita di prima?

Nel primo periodo è necessario che anche le persone vaccinate continuino ad osservare tutte le norme di protezione perché non è chiaro se il vaccino protegge solo dalla malattia o impedisce anche l’infezione.

 

Una donna in gravidanza può essere vaccinata?

Al momento non sono state riscontrate conseguenze dannose, in ogni caso si valuta con il medico curante.

 

 

 

 

Ue, 4 miliardi e 10 azioni per battere il Cancro

Una donna in allattamento può essere vaccinata?

Non ci sono al momento dati specifici su questo aspetto, in generale l'uso del vaccino durante l’allattamento deve essere deciso dopo aver considerato i benefici e i rischi con il proprio medico.

 

Esistono gli effetti collaterali?

Gli effetti collaterali riscontrati sono di lieve entità e simili a quelli dei vaccini già in uso per altri virus e si risolvono entro pochi giorni dalla somministrazione. Le reazioni avverse potrebbero essere dolore o gonfiore nel punto dove è stata effettuata l'iniezione, mal di testa, spossatezza e stanchezza, dolori muscolari e alle articolazioni, brividi e febbre. Esiste uno studio apposito per monitorare tutti gli effetti in base ai dati raccolti nei Paesi europei.

Vaccino, con la seconda dose effetti collaterali più frequenti: febbre, cefalea e nausea. Ecco perché

Ultimo aggiornamento: 13:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA