CORONAVIRUS

Covid, Ricciardi: «Ci aspettano mesi durissimi, 7 armi per non arrivare a 16.000 casi al giorno»

Giovedì 15 Ottobre 2020
Covid, Ricciardi: «Ci aspettano mesi durissimi, 7 armi per non arrivare a 16.000 casi al giorno»

Covid, Walter Ricciardi: «Ci aspettano mesi difficilissimi», dice il consigliere del ministro della Salute per l'emergenza coronavirus e ordinario di Igiene generale e applicata alla Facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università Cattolica di Roma, dopo l'impennata di positivi registrata negli ultimi giorni in Italia. «Se non ci muoviamo - dice ancora all'Adn Kronus Salute -  c'è il rischio a dicembre di arrivare a 16mila casi al giorno», aveva paventato l'esperto nei giorni scorsi. Una previsione che ora sembra farsi più vicina.

Covid, il balzo dei contagi: mai così tanti in Italia. Ed è allarme Lombardia

Covid a Roma, risse e zero distanziamenti: inferno a Campo de' Fiori

 

Covid, rispettare le norme 

 

Covid, il balzo dei contagi: mai così tanti in Italia. Ed è allarme Lombardia

Il corre, e ieri il numero dei contagi è salito a 7.332 contro i 5.901 del giorno precedente. Il dato non può che preoccupare, visto che è stato superato anche il picco massimo del 21 marzo, quando i casi di giornata furono 6.557.


 

«Abbiamo 7 armi per evitarlo - ribadisce Ricciardi - distanza, mascherine, igiene delle mani, App Immuni, vaccino antinfluenzale, rafforzamento di terapie subintensive e pronto soccorso, e infine più test e tracciamento con i dipartimenti di prevenzione». Sette armi in grado di contrastare la corsa del virus. «Usiamole», conclude. 

Ultimo aggiornamento: 14:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA