CORONAVIRUS

«Covid, volontari sani infettati per accelerare sul vaccino». “Sperimentazione” choc a Londra

Giovedì 24 Settembre 2020

Vaccino Covid, ecco cosa succede: volontari sani deliberatamente infettati con il nuovo coronavirus per testare l'efficacia dei vaccini sperimentali contro Covid-19. La Gran Bretagna ha intenzione di ospitare i primi Human challenge trials - rivela il Financial Times - dando seguito alla proposta lanciata qualche mese fa con una scia di polemiche e dubbi di natura etica. Nonostante la levata di scudi, il Governo intenderebbe tirare dritto su questa strada, per accelerare l'arrivo di vaccini efficaci.

Vaccino Covid, annuncio del Belgio: «Sarà pronto a marzo, prime dosi a sanitari e soggetti fragili»

Covid, parte in Usa il test su vaccino: 60mila volontari per la “fase 3"

Vaccino Covid, Trump: «Sarà pronto entro la fine di ottobre»

Le “sperimentazioni sfida dovrebbero partire a gennaio in una struttura di quarantena a Londra, riferisce il Ft, secondo cui circa 2mila candidati si sarebbero già iscritti attraverso il gruppo statunitense 1Day Sooner, composto da oltre 100 personaggi influenti, tra cui 15 premi Nobel, fautori di quest'iniziativa a fine agosto.
 

 

Sempre secondo il Financial Times, i challenge trial dovrebbero ricevere fondi governativi ed essere guidati dagli scienziati dell'Imperial College di Londra, che però non conferma la notizia. Ai volontari prima sarà somministrato il vaccino - non viene specificato quale dei tanti in fase avanzata di studio - e poi la dose di Sars-CoV-2.
 

Ultimo aggiornamento: 18:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA