Yamamay lancia i costumi 100% riciclati, in difesa degli Oceani

Yamamay lancia i costumi 100% riciclati, in difesa degli Oceani
di Cristina Cennamo
Lunedì 7 Giugno 2021, 12:19
3 Minuti di Lettura

Yamamay festeggia la giornata mondiale per la salvaguardia degli Oceani e l’apertura del Decennio del Mare con un progetto volto a preservare la loro bellezza, perché la moda, l’innovazione e il design non possono prescindere da un approccio sostenibile e dedica agli Oceani Edit (Eco Designed Innovative Textile), la prima collezione di costumi 100% riciclata e riciclabile, realizzata con la plastica recuperata dagli oceani.

Questo progetto si inserisce nel percorso di sostenibilità che Yamamay sta percorrendo ormai da tempo, volto a sviluppare progetti concreti atti a ridurre gli impatti di prodotto e di packaging sull’ambiente. Fabbricare prodotti realizzati con tessuti riciclati determina un minor impatto ambientale: consuma meno acqua, meno energia, meno risorse naturali e riduce lo spreco, evitando di immettere scarti e residui nell’ambiente. Il livello di circolarità della Capsule Collection è stato misurato, su incarico di Univa Servizi, tramite un checkup tool applicato dal team di Ergo srl, spin-off della Scuola Superiore di Sant’Anna e messo a punto dalla stessa scuola e dall’Università Bocconi nell’ambito del Green Economy Observatory. Lo strumento, prendendo in considerazione diverse fasi della catena del valore (approvvigionamento, design, produzione, distribuzione, consumo, gestione e recupero degli scarti), valuta ed «etichetta» la performance complessiva del prodotto in termini di circolarità.

 

Realizzata con un tessuto mono-polimero senza elastan, riciclato e riciclabile, la capsule collection ‘Edit’ in edizione limitata, rappresenta un’assoluta novità nel mondo della moda mare. Composta da due costumi interi (fantasia e viola Bouganville), due costumi a due pezzi in tripla variante colore (fantasia, blu avio e viola Bouganville) e un copri-costume fantasia, è disponibile da oggi in tiratura limitata nei flagship store Yamamay e su yamamay.com. Per proseguire in un’ottica di circolarità, in questo caso temporale, artistica e creativa, è stato chiesto a dei giovani studenti del corso triennale di Fashion Textile Design dell’Accademia di Belle Arti Aldo Galli IED NETWORK di Como, di rielaborare dei disegni a tema marittimo del designer di tessuti Beppe Spadacini, tratti dall’omonimo Archivio storico, che sono poi stati stampati sui costumi.

Per coerenza di valori, la campagna di comunicazione, che ha Edit ed il mare come protagonisti, è stata scattata all’interno del Parco Naturale dell’Isola di Caprera, un luogo di rara bellezza ma allo stesso tempo dall’equilibrio molto fragile e soggetto ai principali impatti generati dalle attività umane. Lo scenario dell’isola e in particolare, la storica scuola di vela Centro Velico Caprera, una delle più antiche al mondo, partner della Fondazione One Ocean, che Yamamay supporta dal 2018 tramite la campagna Save the Ocean per la salvaguardia dell’ambiente marino, fanno da sfondo agli scatti della campagna. I principi della scuola si fondano sulla passione per lo sport e sul rispetto per l’ambiente circostante, ponendosi come obiettivo quello di formare i propri allievi su questi temi. Questi motivi, oltre che per la bellezza suggestiva della natura che circonda la base del centro e l’autenticità del luogo, hanno reso il Centro Velico Caprera il luogo perfetto per il lancio della linea Edit.

© RIPRODUZIONE RISERVATA