Bonolis a Cartabianca: «Non voto da 15 anni a Roma. Gualtieri e Michetti dicevano le stesse cose»

Martedì 19 Ottobre 2021
The Oldiè

Paolo Bonolis interviene in tv e su Rai 3 ospite di Cartabianca commenta l'esito delle elezioni comunali. Tra le altre città al voto, Roma su tutte dove però Bonolis ha dichiarato che non è andato a votare e di essersi astenuto anche negli ultimi 15 anni.

«Non ho votato perché non li conosco»

«Probabilmente il centrodestra ha perso perché ha sbagiato comunicazioni, candidati e forse anche a gridare contro il governo», interviene il presentatore tv. «Ma personalmente io non sono andato a votare in questa tornata elettorale perché non li conosco - continua -.  Gualtieri e Michetti hanno promesso che faranno bene.. Ci mancherebbe che dicessero il contrario? Abbiamo cambiato sindaco e sono contento, ma non sono andato a votare». «Se Gualtieri farà bene come ha promesso lo voterò la prossima volta», conclude Bonolis.

Gf Vip, vola una dedica sulla casa per Adriana e Sonia dà la stoccata: «Alfonso, quanto costa noleggiare un aereo?»

Veltroni, l'ultimo sindaco votato dal presentatore

«L'ultimo sindaco che ho votato è stato Walter Veltroni, nel 2001 e poi nel 2006. Da allora non ho più votato perché la politica mi sembra soltanto una gigantesca commedia. Una melassa di politici si è lasciata prendere dalla parte che interpretano», prosegue ancora Bonolis ampliando l'analisi all'intero campo politico.

«La politica è un'orgia indistinta»

«Vedo un'orgia dove non si percepisce più una verità perché uno è diventato l'alibi dell'altro. Dopo l'esito delle elezioni invece deve esserci collaborzione, anche tra maggioranza e opposizione. Ho come la sensazione che il cittadino sia diventato invece che il fine, soltanto il mezzo», conclude Bonolis.

Gf Vip, Sonia Bruganelli e la frecciatina a Paolo Bonolis: «Millantava ricchezze che non aveva»

Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre, 10:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA