Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ricky Martin accusato di violenza domestica: ordine restrittivo per il cantante. I legali: «Accuse false»

Domenica 3 Luglio 2022
Ricky Martin accusato di violenza domestica: ordine restrittivo per il cantante. I legali: «Accuse false»

Ricky Martin, la star della musica latina, è stato accusato di violenza domestica e secondo quanto riportato dall'Associated Press le autorità di Puerto Rico hanno emesso un ordine restrittivo nei suoi confronti, che sarebbe stato firmato lo scorso venerdì 1 luglio.

Come è noto da parecchi anni, il cantante è impegnato in una relazione stabile con Jwan Yosef, i due - genitori di quattro bambini - convogliarono a nozze nel 2018. Se sia stato il marito a richiedere dei provvedimenti non è dato sapere, per il momento infatti la persona che ha chiesto la restrizione è rimasta anonima

Seguendo le prime ricostruzioni, sembra che Ricky Martin e l'altra parte coinvolta dopo essere stati legati per sette mesi abbiano smesso di frequentarsi circa due mesi fa. Ma il famoso cantante è stato visto intorno all'abitazione dell'altra persona in almeno tre occasioni, nonostante la star non possa nè contattare nè avvicinarsi alla persona in questione, a causa dell'ordine restittivo. Secondo quanto riportato dal quotidiano locale, l'udienza è stata fissata per il 21 luglio.

A prendere le difese della star, i suoi legali, i quali non hanno perso tempo a smentire le accuse nei confronti del cliente dichiarando: "Sono completamente false e organizzate. Siamo molto fiduciosi che quando i fatti veri verranno fuori, il nostro il cliente Ricky Martin sarà vendicato".

Ultimo aggiornamento: 5 Luglio, 09:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA