Thegiornalisti, Tommaso Paradiso lascia la band dopo la lite con il chitarrista: «Ci hanno levato anche la password di Instagram»

di Veronica Cursi

0
  • 52
«Noi siamo i Thegiornalisti e crediamo nel romanticismo», scrivevano Tommaso Paradiso, Marco Rissa e Marco Primavera sul loro profilo Instagram. Quello che, fino a qualche ora fa, apparteneva ad uno dei gruppi più amati degli ultimi anni. Eppure, dopo appena 10 giorni dal concerto live al Circo Massimo in cui Paradiso aveva dichiarato «è la notte più bella della mia vita» , il leader della band ha annunciato via instagram che «I Thegiornalisti non esistono più». Storia d'amore finita. Romanticismo pure. Una vera e propria  doccia fredda per i fan che in queste ore hanno invaso i social con centinaia di commenti. «È inutile che ve lo stia a spiegare - scrive Tommaso - Se un giorno sarò dagli eventi costretto a dare spiegazioni lo farò. Per ora vi basti sapere che sono stato male». 


 

Ma cosa è successo veramente? In realtà che tra i tre non scorresse buon sangue si diceva già da qualche tempo. Proprio quest’estate il settimanale Chi aveva rivelato che il motivo per cui i tre avevano cominciato ad allontanarsi era la scelta di Paradiso di cambiare etichetta.

Marco Rissa, il chitarrista della band ha cercato di rassicurare i fan in una storia sul suo profilo Instagram: «La decisione di un componente non può vincolare gli altri due: chi decide di andare via può andare a cercare di guadagnare più soldi da solo. I Thegiornalisti continueranno». Svelando anche un piccolo retroscena: «In molti segnalate che non riuscite a commentare sulla pagina Instagram dei Thegiornalisti, purtroppo ci hanno tolto le password e ne io ne Marco (Primavera) possiamo entrare e sbloccare i commenti».

I Thegiornalisti sono nati nel 2009 su iniziativa di Paradiso. Tommaso è sempre stato il leader della band, che nel 2016 si è fatta conoscere anche grazie all’esibizione al concerto del Primo Maggio. Dopo la svolta pop di “Riccione”, Paradiso è apparso sempre più come solista in radio e tv, cominciando a scrivere canzoni da solo con volti noti della musica, da Luca Carboni e Calcutta, da Jovanotti a Tiziano Ferro. E a chi in queste ore ha insinuato che non fosse sempre lui l'autore di alcune canzoni del gruppo Paradiso ha replicato sempre via social: «Ho scritto tutto, testi e musica di ogni singola canzone, da "Io non esisto" a Maradona Y Pelè". Continuerò a cantarle dal vivo e a farvele ascoltare».

Su Instagram i commenti si sprecano: «Se vi serve uno, io canto benissimo», scrive qualcuno. «I soldi fanno male alla testa e all umiltà». E ancora scherzano: «Avete fatto la fine del Pd».
Mercoledì 18 Settembre 2019, 09:40 - Ultimo aggiornamento: 18-09-2019 18:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP