Regina inaugura Casa Sanremo
con il Vesuvio della canzone

Regina inaugura Casa Sanremo con il Vesuvio della canzone
Lunedì 5 Febbraio 2018, 12:13 - Ultimo agg. 12:43
3 Minuti di Lettura

Il sex appeal di Elisa Isoardi e i colori di Gennaro Regina ieri pomeriggio per l'inaugurazione di Casa Sanremo Vitality, lo spazio off del Festival che accoglie momenti glamour, ma non solo. Se la presentatrice ha «minacciato» di tornare venerdì sera con il fidanzato Salvini, a ristabilire una par condicio verso il Sud ci ha pensato nella cerimonia di apertura la performance di Gennaro Regina, pittore napoletano neoloeografico e post-pop, che ha dipinto, su un'antica mappa di Sanremo risalente ad inizio Novecento, un Vesuvio eruttante volti di cantanti e personaggi legati alla storia del Festival, da Tenco ad Avitabile, da Baudo a Dalla. Un'esplosione di colori, di musica, di veracità artistica, scandita dalla selezione elettronica di dj Roberto Funaro, ancora una volta al fianco di Regina, come in occasione delle sue painting performance sul cono del Vesuvio e durante l'ultimo Pitti a Firenze.
Anche quest'anno un bagno di folla ha riempito il Palafiori partecipando all'apertura ufficiale. A fare gli onori di casa Vincenzo Russolillo, presidente del Gruppo Eventi e il sindaco Alberto Biancheri.  

"Casa Sanremo si conferma il luogo per eccellenza dell'accoglienza degli addetti ai lavori durante il Festival - ha detto Russolillo - il fulcro dell'intrattenimento e delle iniziative che si svolgono in città: quest'anno vogliamo superare i nostri record. Ringrazio le Istituzioni che manifestano sempre di più la volontà di continuare un progetto che ha importanti ricadute economiche e turistiche e di promozione sul territorio".
Subito dopo, spazio all'intrattenimento con centinaia di pizze sfornate dai maestri pizzaiuoli napoletani nel nuovissimo spazio allestito al terzo piano, aperto al pubblico per tutta la durata del Festival, e con la musica della Santarsieri Band.
Stamattina, Casa Sanremo apre alle 9.00 nel Pino Daniele theatre con il primo appuntamento di "Una vita da social", la campagna educativa realizzata dalla polizia per mettere in guardia i più giovani dai pericoli di un cattivo uso della rete. Gli incontri, in programma fino a venerdì 9, vedono la partecipazione degli studenti delle scuole liguri.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA