Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Rita Rusic a Oggi è un altro giorno: «Cecchi Gori era un po' ossessivo. Cristiano? È un piccolo sole»

Martedì 24 Maggio 2022
Rita Rusic a Oggi è un altro giorno: «Vittorio Cecchi Gori era un po' ossessivo. Cristiano? È un piccolo sole»

Rita Rusic si racconta a Oggi è un altro giorno da Serena Bortone. L'ex moglie di Vittorio Cecchi Gori spiega il suo rapporto con il cinema e racconta aneddoti legati a film, attori e registi. Per esempio, ha scoperto Leonardo Pieraccioni: «Io ho prodotto "I Laureati". Quando l'ho conosciuto era un dispensatore di allegria e gli ho detto 'facciamo tre film'».

 

Leggi anche > Isola 2022, Ilary Blasi svela un retroscena dietro le quinte: «Sono stata sgridata dagli autori»

 

Rita Rusic a Oggi è un altro giorno

Sull'ex marito sottolinea che i rapporti sono buoni: «Abbiamo festeggiato il compleanno con una piccola cenetta con la famiglia e i suoi affetti. Ha compiuto 80 anni. Non c'erano famosi, non aveva voglia di intrattenere nessuno, ma alla fine ha raccontato l'episodio in cui si innamorò di un'attrice15enne. Stava sempre con lei per il terrore di perderlà; raccontò pure che si fece la pipì addosso pur di non allontanarsi perché c'era uno che la corteggiava». 

 

Rita Rusic a Oggi è un altro giorno

Cecchi Gori era infatti un uomo geloso: «Quando si è molto giovani, ti fa piacere la gelosia perché ti senti amata. Col tempo, se diventa ossessiva, no. Lui lo è stato un po' con me». Infine, sull'attuale compagno Cristiano: «Con il mio fidanzato va da un anno e mezzo. Va bene. Ci siamo conosciuti su un set fotografico. Ci siamo rivisti dopo anni... Lui ha la metà degli anni miei, una trentina. Uno non è che può guardare l'età, i sentimenti nascono. Lui è un ragazzo molto semplice. Di lui mi piace questo e che ha le sue passioni, sa ascoltare. Lui è un piccolo sole, mette luce e mi dà la felicità. Il giudizio degli altri? C'è sempre, ma non lo temo. Per i miei figli, invece, l'importante è che sono felice». 

Ultimo aggiornamento: 15:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento