Giovanni Buono alla Vendee Globe
Il Giro del mondo senza scalo

Domenica 15 Novembre 2020 di Gianluca Agata
Lo shore team con Giovanni Buonoi

Partita Domenica scorsa la Vendee Globe 2020, giro del Mondo in solitario senza scalo e senza assistenza. Partenza da Les Sables d’Olonne (Francia), discesa dell’Atlantico, poi i passaggi di Capo Buona Speranza, Capo Leeuwin e Capo Horn. Infine la risalita dell’Atlantico fino all’arrivo di Les Sables d’Olonne, per un totale di oltre 25 mila miglia. Ben 33 gli skippers che si sono schierati sulla linea di partenza, a bordo degli Imoca 60.

Unico italiano in gara il velista Giancarlo Pedote, quinto skipper italiano nella storia della competizione e unico a partecipare all’edizione 2020 della regata su Prysmian Group. A bordo, nello shore team tecnico, presente anche Giovanni Buono. Ingegnere, ischitano, figlio di papà Francesco, presidente della Lni Isola D’Ischia, Giovanni è noto in V zona e nel panorama della vela d’altura italiana per aver ricoperto il ruolo di comandante di ben due prestigiose barche napoletane, il Cookson 50 Endlessgame ed il Tp52 Macchia Mediterranea, entrambe portacolori del Rycc Savoia. "A Giovanni e alla Lega Navale Isola d’Ischia le congratulazioni del Comitato V ZONA ed a tutto il tema di Prysmian Group "Fair Wind" per questa circumnavigazione del globo!" le parole del presidente della V Zona Fiv Francesco Lo Schiavo

Ultimo aggiornamento: 18:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA