Ritorno di fiamma: Zeno Bertoli
riaccende il suo amore per il Posillipo

Mercoledì 3 Giugno 2020 di Diego Scarpitti
Zeno Bertoli
Un gradito ritorno. Granitico difensore con il vizio del gol, possente marcatore,  imponente centroboa all’occorrenza. Con la piena consapevolezza di ritrovarsi a casa, Zeno Bertoli si lega al suo Posillipo. Contratto di due anni per il classe’88, primo colpo del mercato rossoverde in entrata.

Ritorno di fiamma. «Sono veramente felice della decisione presa. Avevo avuto anche altre offerte, però sono prevalsi i sentimenti. Sono davvero felicissimo», dichiara il giocatore napoletano, prodotto del vivaio posillipino.

Al cuore non si comanda. «Ho ravvisato entusiasmo da parte della squadra, della dirigenza, e del Circolo. Si riparte con un progetto nuovo, incentrato su giovani interessanti, che sono il risultato di questi anni. Credo che la mia esperienza possa servire a far crescere i ragazzi, vera risorsa del sodalizio», spiega fiducioso Zeno, argento in World League con la calottina del Settebello nel 2017.

Napoli sempre nel cuore. «Torno finalmente a casa. Sarà una battaglia. C’è voglia di fare, percepisco entusiasmo e ottimismo da parte del tecnico Roberto Brancaccio. Indimenticabile la grande vittoria nel derby continentale alla Scandone cinque anni fa». Euro Cup alzata al cielo di Fuorigrotta nel 2015 e poi bissata con il Brescia nel 2016. Un piccolo record per Bertoli aver messo in bacheca lo stesso trofeo con due club diversi in due anni di fila.

Saluti. «Lascio Brescia: un quinquennio importante dal punto di vista professionale e umano. Ho dato e ricevuto tanto. Dispiace ma è una scelta maturata nel corso di questi mesi e c’era il desiderio di ripartire con una nuova idea», afferma l’ex pallanuotista della Leonessa d’Italia.

Futuro. «Proverò a restituire al Circolo Posillipo quello che merita e ci sono i presupposti adatti per far sì che ciò accada», auspica il neo acquisto.

Filo diretto mai interrotto, legame mai reciso. Non a caso al suo matrimonio (settembre 2019) avevano preso parte capitan Paride Saccoia, Andrea Scalzone e Alfredo Riccitiello. Zeno Bertoli indosserà nuovamente la calottina rossoverde numero 10: bomber e difensore. Con lo sguardo rivolto a Tokyo 2021.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA