Crotone-Milan 0-2 anche senza Ibra:
apre Kessie, raddoppia Brahim Diaz

Domenica 27 Settembre 2020
Pioli
Il Milan riesce a vincere anche senza Ibrahimovic (0-2 al Crotone), out dopo essere risultato positivo al coronavirus. Il merito di Stefano Pioli è questo: aver costruito una squadra che possa non essere Zlatan dipendente. Tutto ruota attorno all’intelligenza tattica di Calhanoglu, ancora una volta il migliore in campo dei rossoneri con iniziative geniali. Il Crotone si dimostra un avversario che ancora deve ambientarsi in questa nuova realtà, la serie A. I calabresi commettono diversi errori e non si rendono mai pericolosi. Così il Diavolo può far girare il pallone, proporsi con qualche conclusione dalla distanza e mettere in mostra le iniziative di Tonali e Brahim Diaz, che debuttato dal primo minuto. Nel primo tempo i rossoneri giocano nella metà campo del Crotone, riscontrando delle difficoltà negli ultimi 16 metri, fino a quando Rebic si procura un rigore (fallo di Marrone), poi realizzato da Kessie. Sbloccato il risultato per il Milan è tutto facile. Nella ripresa arriva anche il raddoppio. Calhanoglu ruba palla a Eduardo Henrique, serve Saelemaekers che la ridà al turco, anticipo di Cigarini, il pallone arriva a Brahim Diaz che beffa Pedro Pereira e insacca. Unica nota negativa l’infortunio di Rebic, che cade e si infortuna al braccio. Il croato avrebbe comunque saltato il playoff di Europa League contro il Rio Ave giovedì 1 ottobre (ultimo turno di squalifica), ma ora è a forte rischio per la sfida di domenica a San Siro contro lo Spezia.

LEGGI LA CRONACA 
  Ultimo aggiornamento: 20:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA