Benevento, non omologata
la vittoria dello Spezia

benevento
di Luigi Trusio

BENEVENTO - Come anticipato ieri il risultato di Benevento-Spezia non è stato omologato dal giudice sportivo Emilio Battaglia. Un atto dovuto, in seguito al preannuncio di reclamo da parte del club giallorosso in ordine alla vicenda Okereke. L’organo di giustizia federale è in attesa di ricevere le motivazioni che il Benevento deve presentare entro la giornata di oggi. Una decisione arrivata un po’ a sorpresa, conoscendo il modo di agire di Oreste Vigorito a cui non è mai piaciuto vincere attraverso le carte bollate. «Le partite preferisco aggiudicarmele sul campo e non nella aule dei tribunali - ha spiegato il presidente a Ottochannel - e non sono abituato a fare ricorsi. Ma nel caso specifico c’è l’ordinanza di un magistrato che rimette gli atti alla Procura, per cui si esce dai confini sportivi. Da amministratore e da avvocato ho il dovere di andare al di là delle convinzioni personali. Sono responsabilità che devo assumermi». Vigorito si riferisce all’inchiesta che vede coinvolto proprio lo Spezia. In sostanza, David Okereke sarebbe entrato in Italia minorenne tramite un raggiro dell’articolo 19 della Fifa sul trasferimento di minori messo in atto dalla squadra che lo ha tesserato. 
Martedì 19 Marzo 2019, 22:26 - Ultimo aggiornamento: 20 Marzo, 11:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP