CORONAVIRUS

Covid a Benevento, 13 casi tra operatori
e detenuti in carcere: «È sotto controllo»

Mercoledì 18 Novembre 2020 di Stefania Repola

«Siamo pronti a fronteggiare qualsiasi emergenza» .Sono le parole del direttore del carcere di Capodimonte Gianfranco Marcello a proposito dell'accertata positività al Covid di alcuni dipendenti e detenuti. «Ad oggi - ha spiegato - sono risultati positivi 6 poliziotti penitenziari e 1 dipendente amministrativo. Sono tutti a casa con sintomi lievi.

I detenuti positivi sono 6, si tratta di 5 uomini e una donna, giunti da poco nella struttura. Sono stati separati dagli altri fin dall'ingresso, sono in isolamento e quando il tampone darà esito negativo saranno reintegrati in struttura». Le visite ai familiari al momento sono sospese «ma la durate delle videochiamate è passata da 20 a 30 minuti». 

Video

Intanto la Conferenza nazionale dei garanti regionali e territoriali dei detenuti ha fatto un appello al Parlamento: «Ci rivolgiamo al Senato ha chiarito Samuele Ciambriello, garante della Regione Campania- che in questi giorni dovrà discutere gli articoli 23, 24 e 28 del decreto ristori a proposito di misure anti-Covid. Chiediamo alla politica di adottare le misure opportune per giungere ad una significativa riduzione del numero delle presenze dei detenuti negli istituti di pena, applicando in modo estensivo e razionale le previsioni inserite nel decreto, senza sacrificio della sicurezza sociale, I dati di oggi, sia nazionali ( 1523 contagiati, 885 operatori e 638 detenuti) e regionali (in Campania 201 contagiati tra detenuti e 221 tra agenti di polizia penitenziaria e personale socio sanitario) inducano la politica a fare passi in avanti».
 

Ultimo aggiornamento: 21:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA