«L'eleganza del surrealismo», 100 opere di Dalì in mostra a Capri

di Mariano Della Corte

E' stata inaugurata sabato scorso, presso l'Hotel La Residenza di Capri, una mostra con ben 100 opere di Salvador Dalì. L'evento, organizzato dalla Dalì Universe, con la collaborazione dell' Avv. Gennaro Famiglietti, presidente dell'Istituto di Cultura Meridionale, animerà non solo gli spazi dell'Hotel ma anche tanti corner dell'isola azzurra con installazioni tra varie piazze di Capri ed Anacapri e durerà per ben tre mesi fino a settembre. Al taglio del nastro dell'opening di sabato sera erano presenti i due sindaci di Capri ed Anacapri, Marino Lembo ed Alessandro Scoppa ed il direttore artistico dell'evento Roberto Pantè. Hanno presenziato all'apertura anche Ludovica Di Meglio, Consigliere delegato per il Turismo di Capri, Manuela Schiano Assessore al Turismo e Cultura del Comune di Anacapri e la collega di giunta Virginia Amabile, Assessore all’Artigianato e alla Tutela delle Tradizioni.
 
 

La mostra ‘Dalí a Capri – L’eleganza del Surrealismo’, è stata ideata e curata da Beniamino Levi, esperto d’arte e collezionista italiano di rilievo internazionale, che ha lavorato con Dalí negli anni ‘60. Sono oltre 100 le opere ospitate nella sala dell'elegante albergo mentre altre sculture sono state esposte negli angoli più suggestivi dell'isola, sia a Capri che Anacapri. Nell'inaugurare la mostra, il sindaco Marino Lembo ha espresso l'orgoglio di ospitare l’esposizione e ha lanciato la proposta di organizzare sull’isola insieme alla 'Dalì Universe' una Triennale dedicata al grande Maestro, coinvolgendo anche gli spazi museali della Certosa di San Giacomo. In sintonia con Lembo, il sindaco di Anacapri Alessandro Scoppa, ha annunciato di voler avviare una collaborazione fra i due comuni e l’associazione che ha organizzato l’evento.

Ad accogliere i due sindaci alla preview è stato il general manager della ‘Dalì Universe’, Marco Franchi. Ha dichiarato Ludovica Di Meglio: “La mostra ‘Dalì a Capri’ è uno dei principali appuntamenti che caratterizzeranno la nostra estate. Capri si conferma cornice di importanti eventi e casa dei grandi artisti e dei protagonisti di tutte le arti e di tutte le culture di ogni tempo. L’isola - ha concluso Di Meglio - è da sempre la location ideale per questo tipo di manifestazioni anche perché ha ispirato nel corso dei secoli e fino all’epoca contemporanea i poeti, gli scrittori e gli artisti che sull’isola hanno creato opere raccolte oggi nei più importanti musei internazionali”.
Parole riprese anche dall'Assessore al Turismo e la Cultura del Comune di Anacapri, Manuela Schiano, che ha dichiarato: "Accogliamo e sosteniamo con grande attenzione ed entusiasmo iniziative che permettano un'apertura del nostro territorio alla cultura internazionale. Se consideriamo poi il ruolo di primo piano avuto da Salvador Dalí nel panorama delle avanguardie artistiche contemporanee, non possiamo che essere onorati di ospitare una sua opera sul territorio di Anacapri che sarà certamente apprezzata sia dagli anacapresi che dai tanti turisti che l'ammireranno".

“La scelta di Capri è stata effettuata dall'Istituto di Cultura Meridionale – ha spiegato il presidente Gennaro Famiglietti agli ospiti che hanno partecipato all'inaugurazione – La sinergia che si è venuta a creare con la 'Dalì Universe' ha portato sull’isola le 100 opere che resteranno nella sala della Residenza fino a metà settembre ed altre opere monumentali alte più di tre metri, che sono esposte sull’isola come ‘La donna in fiamme’ nel Porto di Marina Grande, ‘L’elefante spaziale’ e ‘L’angelo del trionfo’ nel Relais dell’Hotel La Palma mentre ad Anacapri in piazza La Torre è stato esposto ‘Il piano surrealista”. Nell'esporre i temi dell'exhibition, ha dichiarato infine Roberto Pantè, direttore artistico della mostra: “Dalí a Capri – L’eleganza del Surrealismo” mette in risalto gli aspetti artistici meno universalmente noti del principale esponente della corrente surrealista. Salvador Dalí, infatti, conosciuto dal grande pubblico come sublime pittore, è stato un artista poliedrico e dagli infiniti interessi. Il grande maestro non si limitò solo alla produzione di quadri o di opere d’arte bidimensionali ma anche di opere in vetro-cristallo, mobili, gioielli e soprattutto sculture in bronzo: la sua arte scaturiva da qualsiasi strumento avesse a disposizione. E sono proprio le opere tridimensionali a dare anima alla esposizione caprese”. “La mostra – ha aggiunto il direttore artistico - è un percorso espositivo che si snoda attraverso l'isola di Capri, accompagnando il visitatore in un viaggio capace di coniugare bellezze naturali, eleganza ed arte surrealista”.

Nella galleria realizzata nella sala espositiva dell’Hotel La Residenza,visitabile tutti i giorni dalle 10.30 alle 22.00, gli amanti dell’arte potranno ammirare fino a metà settembre sculture, grafiche e gioielli realizzati da Salvador Dalì nel corso di una attività segnata dai diversi periodi. Sul territorio caprese invece, per i prossimi tre mesi le sculture del Maestro catalano daranno il benvenuto ai turisti ed agli ospiti che sbarcheranno sull’isola. Tra i numerosi ospiti che hanno partecipato al welcome cocktail dell’opening anche il Ministro del Turismo di Gozo, isola dell'arcipelago di Malta, Justyne Caruana ed il direttore Italia Malta Tourism Authority, Claude Zammit Trevisan.

 
Lunedì 1 Luglio 2019, 15:37 - Ultimo aggiornamento: 01-07-2019 15:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP