Gli auguri dell'assessore Borriello al mondo dello sport napoletano

auguri 2017 in Sala Giunta
di Diego Scarpitti

Si rinnova il tradizionale scambio di auguri con il mondo dello sport in Sala Giunta a Palazzo San Giacomo. Traccia il bilancio del 2017 l’assessore comunale Ciro Borriello, consapevole degli impegni significativi che si prospettano all’orizzonte. «Ci lasciamo alle spalle un anno ricco di soddisfazioni e di risultati impressionanti in tutte le discipline sportive. Dal punto di vista amministrativo dobbiamo migliorare molto: blocchi, chiusure, riaperture di impianti. C’è sempre un gran lavoro da fare per una città come Napoli».
 
 

Si sono alternate difficoltà oggettive a vittorie nitide, criticità impiantistiche annose (che persistono) a trionfi internazionali. «Il 2018 sarà l’anno delle sfide e insieme, con spirito olimpico, possiamo fare di più». Borriello allude naturalmente alle Universiadi 2019 e alla macchina organizzativa che dovrà necessariamente viaggiare a marce elevate. «Gli sportivi napoletani hanno un cuore grandissimo. Auguro loro di lottare sempre e di non dimenticarsi di rappresentare la città e la Nazione, soprattutto saper dimostrare l’orgoglio di essere napoletani e di portarlo sempre avanti nel quotidiano».

Un richiamo al dialogo e alla solidarietà per compattare il vasto mondo sportivo regionale. I saluti di Carmine Sgambati, presidente commissione sport, e del delegato provinciale Coni Napoli, Agostino Felsani, precedono gli interventi di Carmine Mellone, Sergio Roncelli e Cosimo Sibilia. «Si va avanti in una città difficile e complicata. L’Amministrazione comunale sia sensibile al problema delle barriere architettoniche e che gli impianti possano essere agibili e fruibili per tutti», l’auspicio pubblico del presidente del Comitato Paralimpico Campania. «Dicembre ripaga di tutte le preoccupazioni e gli affanni. I giovani garantiscono il futuro sportivo e siamo certi che supereremo gli ostacoli nel corso del 2018» spiega fiducioso il numero uno del Coni regionale. «Vivremo l’esperienza organizzativa delle Universiadi e raggiungeremo questo grande obiettivo. Napoli sforna talenti e campioni, nonostante le criticità impiantistiche» la chiusa del discorso del presidente della Lega Nazionale Dilettanti e vicepresidente vicario della Federazione Italiana Giuoco Calcio.
 

Tantissimi i presenti: Gianni Maddaloni (Star Judo Club), Patrizio Oliva e Carlo Palmieri (Milleculure), Antonella Leardi (Ciro vive), Antonio Piccolo (Arci Scampia), Vincenzo Semeraro, presidente del Circolo Nautico Posillipo, il capitano della Canottieri Fabrizio Buonocore, Sandro e Valerio Cuomo, Luca Curatoli con il padre Bruno, Raffaele Parlati (Nippon Club), il presidente della Studio Senese Cesport Giuseppe Esposito, Laura Stefanelli, il campione europeo di Chanbara Christian Cappuccio con il dirigente Pierfrancesco Coscia, Federico Calvino, il maestro Giuseppe Marmo con le ginnaste del Kodokan, Paolo Trapanese, presidente Fin Campania, Rosario Mazzitelli, vicepresidente USSI Campania, Riccardo Guarino (Carpisa Yamamay Napoli Femminile) ed altri ancora in rappresentanza di basket, pallavolo, atletica e associazioni. Non basteranno semplici consigli e ordinaria manutenzione. L’impiantistica locale attende risposte certe e risolutive. 
Mercoledì 27 Dicembre 2017, 18:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP