Ischia e Procida, oltre 30mila rifiuti recuperati
il lavoro di Hester e Marevivo con le autorità

Martedì 23 Novembre 2021
Isola di Procida.

Sette tonnellate di rifiuti rimossi dal mare di Ischia e Procida costituiscono il bilancio dei tre mesi di attività degli spazzamare del progetto SalviAmo Nettuno che hanno operato questa estate nelle acque delle due isole. In particolare sono stati smaltiti 25 mila rifiuti di plastica, 5 mila di legno, 3 mila di alluminio, 500 indumenti, 540 bottiglie di vetro la maggior parte dei quali provenienti dalle imbarcazioni da diporto ormeggiate lungo le coste isolane.

Nei 90 giorni di attività gli equipaggi degli spazzamare, composti da personale della fondazione Hester e della associazione Marevivo, hanno battuto le acque dell'area protetta Regno di Nettuno raccogliendo i rifiuti galleggianti, sensibilizzando i diportisti alle buone pratiche in mare e prendendo in consegna gratuitamente i rifiuti di bordo per prevenire l'abbandono in mare e fungendo da supporto alle autorità marittime per operazioni di tutela ambientale e lotta agli illeciti, per le varie pulizie dei fondali con i nuclei Subacquei dei carabinieri e della capitaneria di porto.

 

Tra i rifiuti recuperati macchinette del caffè, parrucche, parti di televisori, caschi da moto, pneumatici completi di cerchione, filtri olio motore, scarpe, fornelli da campeggio. SalviAmo Nettuno è un progetto co-finanziato da fondazione Con il Sud nell'ambito del bando ambiente 2018 e realizzato da una partnership composta da Marevivo delegazione Campania quale capofila, Studio Erreesse, Unec, Hester APS ed AMP Regno di Nettuno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA