CORONAVIRUS

Coronavirus a Napoli, Massimo Giletti testimonial d'eccezione: «Napoli città aperta a tutti, anche agli juventini»

Martedì 21 Luglio 2020

Napoli e la Campania accolgono tutti, anche e soprattutto dopo il Covid. 

Lo sa bene Massimo Giletti, torinese di nascita ed ormai napoletano d’adozione, che per amore della città si è prestato ben volentieri ad un breve ma simpatico sketch: il conduttore di “Non è l’arena” nelle ultime ore è stato infatti ospite dell’amico Enrico Schettino per un break all’ombra del Vesuvio, uno dei tanti che si regala da quando ormai tre anni fa fu invitato proprio da Schettino a vedere Napoli in canoa, e vivere così la vera Partenope.
 


«Assessore c’è un nordista che vorrebbe entrare in Terronia, che dite lo accogliamo? Ma è anche juventino eh», domanda Schettino ad Alessandra Clemente nel video appena pubblicato dall’imprenditore e che sta già facendo il giro del web, e aggiunge : «il Covid unisce tutta l’Italia, e Napoli accoglie tutti. D’altronde a Napoli siamo uomini d’amore, come diceva De Crescenzo, e l’amore è il miglior vaccino che esista al mondo». 

Pronta la replica della giovane amministratrice:  «Napoli è una città aperta – spiega - dove nessuno è straniero, per cui anche i nordisti sono i benvenuti. E credo che Napoli possa convertire anche uno juventino».

Sarà vero? Pare proprio di sì, a giudicare dal finale. Tirato in ballo dai due amici, Giletti infatti si presta al gioco ed entra finalmente in video: «Pur di fare il bagno con voi in questo mare pazzesco dico anche Forza Insigne - scherza – anzi , visto che ormai sono compromesso … dico anche Forza Napoli! ». 

Ultimo aggiornamento: 21:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA