CORONAVIRUS

Coronavirus a Napoli, chef Di Napoli «a cascata» sul web: «Le mie video-ricette per distrarre un po'»

Sabato 14 Marzo 2020 di Gennaro Morra
Lo Chef del web Giuseppe Di Napoli

L’ultimo decreto ministeriale con disposizioni per arginare il contagio da Covid-19 impone la chiusura di molte attività commerciali. Tra queste ci sono anche bar e ristoranti, che rappresentano una parte importante del tessuto economico di una città come Napoli. E probabilmente non è un caso se le strade partenopee si siano letteralmente svuotate, che era il vero obiettivo del decreto denominato #IoRestoAcasa, da quando è stato imposto il divieto di aprire a certe tipologie di locali. Ma nonostante l’obbligo di restare nelle proprie abitazioni, c’è chi non rinuncia al rapporto con il suo pubblico e utilizza la Rete e i social network per mantenere vivi i contatti.
 
 LEGGI ANCHE #Artists4Italy: da Capri a Milano l'iniziativa di solidarietà per l'Italia attraverso l'arte

Uno dei casi più clamorosi è senz’altro quello di Giuseppe Di Napoli, titolare da 25 anni dell’omonima pescheria di Pianura, periferia ovest del capoluogo partenopeo. Poi sei anni fa, per pubblicizzare la sala ristorante aperta accanto al negozio, l’uomo decise di sbarcare sui social con un leit-motiv divenuto notissimo: "A cascata".

«L’idea venne a mia figlia e quasi per gioco pubblicammo una video-ricetta – ricorda il 47enne –. Mai avremmo immaginato di ottenere sette milioni di visualizzazioni con i miei spaghetti quadrati con i polipetti». E da lì in poi è stata un’ascesa inarrestabile, tanto da raccogliere più di mezzo milione di follower tra Facebook e Instagram, guadagnarsi la partecipazione a diversi programmi tv e diventare famoso con il soprannome di “Chef del web”. Una popolarità che ha portato alla pescheria-ristorante di via San Donato anche tanti vip come i calciatori del Napoli, Koulibaly, Mertens e Callejon, attirati dalla voglia di assaggiare i suoi piatti a base di pesce pescato in giornata nel Golfo di Napoli.


Ora che ha dovuto chiudere la sala ristorante, Peppe ha deciso di essere ancora più presente sui social: «Ogni giorno faccio delle dirette durante le quali mostro come si realizza una particolare ricetta – spiega il ristoratore –. Ma non lo faccio per egocentrismo o per mantenere viva la mia popolarità, non mi sembra il momento di pensare a queste cose». E così le persone possono imparare a preparare i suoi famosi spaghetti quadrati con i polipetti o la pasta e patate con le vongole, ma anche cose più semplici come le graffe. Ovviamente, “a cascata”, come recita lo slogan che ama ripetere nei suoi video: «Lo faccio per distrarre il pubblico in questo periodo brutto – conclude –. Mi fa piacere che le persone stiano bene anche solo per mezz’ora».

Ultimo aggiornamento: 20:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA