Pompei, è ancora Osanna:
confermato direttore degli scavi

di Maria Pirro

1
  • 229
Alla fine l'ha spuntata Massimo Osanna, il direttore uscente del parco archeologico di Pompei. Riconfermato al vertice, premiato per i risultati ottenuti sul campo, durante il precedente mandato, dal 4 gennaio 2016 al 3 gennaio 2019: il professore ordinario dell’università Federico II è infatti l’artefice della messa in sicurezza e della riapertura di aree chiuse dal terremoto dell’Ottanta. Suo anche il restauro e l’inaugurazione di una trentina di case e i nuovi scavi condotti con tecnologie avanzate che hanno portato, tra le recenti scoperte, a individuare la domus con il giardino e un’iscrizione che fa rivedere la data dell’eruzione del Vesuvio. Con una precisa visione di gestione dei prossimi anni ribadita nel corso del colloquio bis, ieri a Roma, il docente ha così convinto il ministro per i beni culturali Alberto Bonisoli che questa mattina ha sciolto le ultime riserve e annunciato la nomina.

Il manager è stato scelto tra 48 partecipanti a una selezione internazionale valutati da una commissione che ha indicato una rosa di nomi. Al rush finale senza sorprese Maria Paola Guidobaldi, «pompeianista» di fama, e Grazia Filetici, architetto del Mibac. Designato oggi anche il manager per il parco archeologico dell’Appia Antica: è l’architetto romanno Simone Quilici, dirigente della Regione Lazio specializzato nella valorizzazione del patrimonio culturale.
Mercoledì 22 Maggio 2019, 10:27 - Ultimo aggiornamento: 23 Maggio, 12:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-05-22 11:29:29
Osanna nell'alto dei Cieli

QUICKMAP