Coronavirus, Gualtieri: «Nel decreto legge sospese imposte per il settore del turismo. Stop a cartelle? Idea inutile»

Venerdì 28 Febbraio 2020
Coronavirus, «la sospensione integrale dei pagamenti fiscali non è idea saggia e utile noi ci concentriamo sulle cose serie che hanno impatto proporzionato agli effetti economici del virus». Così il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, in sala stampa a Palazzo Chigi rispondendo a chi gli chiedeva un commento sulle parole di Matteo Salvini.

Coronavirus, il governo stanzia altri 20 milioni di euro. Conte: ​«Sorpreso dal boom dei casi»

Il governo «sostiene il Sistema sanitario nazionale, abbiamo fatto bene a non fare tagli ma ad aumentare le risorse in legge di bilancio. Naturalmente monitoriamo i bisogni in base all'evoluzione» dell'emergenza Coronavirus. Ma il Ssn «è una priorità e tutte le risorse necessarie saranno garantite e assicurate».

Coronavirus, diretta: quattro morti, nuovo caso a Pesaro. Padova, si indaga sul primo decesso. Oltre 300 contagi e 11 vittime


«Siamo in parallelo a lavoro sul secondo dl che conterrà degli stanziamenti sia ai territori più colpiti che ai settore produttivi che risentono delle conseguenze economiche di questa crisi che il paese deve affrontare con determinazione, con unità, con serietà e anche con fiducia. Il paese può andare avanti, l'economia può e deve ripartire e deve essere sostenuta».

«Sul turismo c'è la sospensione per tutto il settore alberghiero italiano dei pagamenti dei contributi previdenziali e delle ritenute fiscali perché quel settore ha subito e sta subendo delle cancellazioni quindi dovevamo dare una risposta immediata, anche dal punto di vista della liquidità. Ma questo non esaurisce le misure che vareremo sul settore del turismo».
Ultimo aggiornamento: 29 Febbraio, 07:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA