CORONAVIRUS

Coronavirus Roma, il 3% dei dipendenti comunali positivo al test: da luglio esami a tappeto

Tuesday 30 June 2020 di Lorenzo De Cicco

Più test per i 24mila dipendenti comunali di Roma. L'ultimo report dell'Ipa, l'istituto di previdenza dei capitolini che sta curando l'indagine sierologica chiesta dalla sindaca Virginia Raggi, dice che quasi il 3% di vigili e travet sottoposti al prelievo del sangue ha contratto il virus. Il 2,9%, per l'esattezza. Sopra la media del Lazio, al 2,4% dopo i primi 100mila test realizzati dalla Regione tra personale delle forze dell'ordine, medici, infermieri e operatori delle Rsa. Ora l'Ipa, su richiesta del Campidoglio, si prepara ad aumentare gli esami e soprattutto ad accorciare i tempi per effettuarli: l'istituto conta di arrivare ad altri 2mila prelievi entro i prossimi 10 giorni. «Per velocizzare le operazioni, in alcuni casi faremo i test direttamente sul luogo di lavoro - spiega il commissario Fabio Serini - senza che i dipendenti debbano venire nei laboratori». L'obiettivo dell'accelerata è chiaro: capire il prima possibile in quali uffici è circolato il Covid e soprattutto se tra i dipendenti ci sia ancora qualcuno con la carica virale, cioè potenzialmente contagioso per i colleghi di scrivania e per i cittadini di passaggio. Diversi uffici difatti stanno via via riaprendo al pubblico dopo la fase di lockdown. Fino a oggi hanno deciso di fare l'esame Covid 2.730 dipendenti comunali. In 79, si è scoperto, avevano sviluppato gli anticorpi al virus.

​Roma, dipendenti comunali positivi al test, uffici chiusi all’Ostiense

Nessuno però è risultato positivo al tampone naso-faringeo, obbligatorio se il test certifica il contagio. Insomma, gli addetti comunali, tutti asintomatici, avevano contratto il coronavirus tempo fa e senza neppure accorgersene erano già guariti. È accaduto anche per i 3 dipendenti trovati positivi al test sierologico negli uffici di via Ostiense 131L, una delle più grandi sedi dell'amministrazione cittadina, dove sono ospitati i dipartimenti delle Risorse Economiche, del Personale e l'ufficio contravvenzioni. Tampone negativo per tutti e 3, impiegati nella divisione delle Risorse umane che si occupa di buste paga. Era accaduta la stessa cosa qualche tempo fa per altri 2 dipendenti, sempre operativi in via Ostiense, dell'ufficio Tutela del lavoro. Nonostante l'esito degli esami, oggi la sede sarà comunque chiusa per la sanificazione straordinaria programmata da tempo.

Coronavirus, arriva l'App che ti dice se il collega è positivo: test sierologici gratuiti per i lavoratori

La maggior parte dei dipendenti sin qui testati sono vigili urbani, i primi a cui è stata offerta la possibilità del controllo medico, a inizio maggio, poi gli impiegati degli uffici di via Capitan Bavastro (12% del totale), dove ha sede il dipartimento Trasporti, l'Ufficio Traffico e il dipartimento Servizi Educativi e Scolastici. Tra i comunali, il tasso di circolazione del Covid supera la media regionale, che dopo i primi 108.404 test è al 2,4%. Il tasso scende se si prendono in considerazione solo medici e infermieri (59.057 esami, 2% di positivi al test), mentre per le forze dell'ordine è in linea con la media del Lazio, al 2,4%.

Ultimo aggiornamento: 11:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA