No Green pass a Roma, tensione al Circo Massimo. Battibecchi e polemiche contro i giornalisti

I manifestanti: «Covid non c'è». Fiori alla polizia: «Un gesto di pace»

Venerdì 15 Ottobre 2021
No Green pass a Roma, tensione al Circo Massimo. Battibecchi e polemiche contro i giornalisti

No Green pass, prime polemiche dei manifestanti al Circo Massimo contro i giornalisti. A pochi minuti dall'inizio della protesta organizzata da i «Custodi della Costituzione» cominciano, dunque, i battibecchi e le polemiche contro i giornalisti da parte dei manifestanti no green pass che stanno affluendo al Circo Massimo, a Roma, per la protesta organizzata. Sul posto in schieramento le forze dell'ordine.

Un palco è stato allestito sotto ai pini del Circo Massimo sul lato di via Dell'Ara Massima a Roma dove è prevista la manifestazione contro il Green pass. I manifestanti che si stanno radunando nell'area portano le bandiere delle Sentinelle della Costituzione che organizza la protesta contro i green pass. Alcuni arrivano portando cartelli, uno di loro, invece, il no ai pass lo ha scritto sul collare pettorale del cane che porta al guinzaglio.

 

Green Pass a lavoro, proteste e disagi nei porti di Genova e Trieste

Green pass, il consigliere regionale Barillari occupa il suo ufficio: «Sono entrato senza tampone»

 

I manifestanti: «Lottiamo per la verità»

Primi manifestanti a Circo Massimo per il nuovo sit-in contro il Green pass organizzato al centro di Roma. Alcune decine di persone hanno già raggiungo l'area indicata dalla Questura dopo il doppio stop alle piazze indicate inizialmente: Santi Apostoli e Bocca della Verità, più vicine ai palazzi istituzionali. «Siate onesti e veritieri, non vi vendete per un piatto di lenticchie» hanno detto alcuni manifestanti ai giornalisti. Presente a Circo Massimo, tra gli altri, il dottor Pasquale Mario Bacco. «Questa è una piazza no Green pass - spiega il medico legale - siamo qui a lottare per la verità. Dobbiamo essere credibili. Io sono qui perché credo da professionista non sia corretto: sono stato sospeso da un ospedale e ho avuto problemi in un'altra struttura perché non vaccinato».

 

«Covid non c'è»

«Il nostro Green pass è la Costituzione». A dirlo alcuni manifestanti a Circo Massimo per il sit-in contro il certificato verde obbligatorio da oggi sul lavoro. «No green pass. Vergogna, a casa» si legge su uno striscione. E c'è chi rivolgendosi ai cronisti dice: «Avete perso il senso critico. Il fascismo è nella stampa. Fate propaganda di Stato»«Non siamo violenti - dice una manifestamte -. Siamo cittadini onesti ed eravamo a piazza del Popolo per i nostri diritti». Mentre un altro insiste: «Questo Covid non esiste. Li hanno ammazzati con la Tachipirina e la vigile attesa. La colpa è del 'Sistema Speranza'«. Nel corso della manifestazione è stata anche mostrata una foto di Giuseppe De Donno, il medico di Mantova morto suicida nei mesi scorsi.

Donne regalano fiori a polizia: «Un gesto di pace»

A grido di «Noi siamo il popolo, noi siamo la democrazia» un gruppo di donne, che sta manifestando a Roma al Circo Massimo, si è avvicinato con delle rose in mano alle forze dell'ordine che con i blindati stanno chiudendo gli accessi alla piazza. «È un gesto simbolico», dicono le donne. «È un gesto simbolico importantissimo. Un gesto di pace» hanno detto le manisfestanti offrendo le rose agli agenti che hanno accettato e ringraziato. «Siamo un unico popolo» hanno detto alcuni facendo partire l'applauso davanti ai blindati che immediatamente hanno sbarrato l'accesso alle strade limitrofe a Circo Massimo. Non tutti sono d'accordo con il gesto: «Sabato hanno picchiato anche le donne» commenta una manifestante mentre un altro si inginocchia con un cartello: «Il fascismo è nei fatti non nelle parole».

 

No Green pass tentano lo stop al traffico

Qualche decina di no pass questa mattina ha tentato di bloccare il traffico in via Labicana, a ridosso del centro di Roma, ma è stato fermato dalle forze dell'ordine. Il tentato blitz è avvenuto intorno alle 8: il gruppo di manifestanti, radunatosi spontaneamente e con cartelli scritti a mano, ha provato ad invadere la carreggiata ma è stato bloccato e convogliato verso piazza di Porta Maggiore. Attenzione in città, oltre che sulla manifestazione autorizzata di Circo Massimo, anche su eventuali presidi spontanei.

 

 

 

 

 

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 23:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA