Il Bangladesh tornerà ad essere laico, sarà reintrodotta la Costituzione del 1972

Un nuovo emendamento sarà presentato in Parlamento. Lo ha annunciato il ministro dell’Informazione Murad Hassan

Mercoledì 20 Ottobre 2021 di Rossella Fabiani
Il Bangladesh tornerà ad essere laico. Sarà reintrodotta la Costituzione del 1972

Il governo del Bangladesh ha deciso di tornare alla Costituzione del 1972 che garantiva il carattere laico del Paese. Negli anni del regime militare - tra il 1978 e il 1990 - due emendamenti avevano modificato la carta fondamentale e avevano istituito l’Islam come religione di Stato. Il giovane ministro dell’Informazione, Murad Hassan, ha annunciato adesso che un nuovo emendamento sarà presentato in Parlamento e che dovrebbe passare senza opposizione visto che la “Bangladesh Awami League” al potere gode della maggioranza assoluta con una coalizione che conta 280 seggi su un totale di 300. Ma non è da escludere che questa svolta potrebbe provocare ulteriori violenze radicali islamiste simili a quelle dei giorni scorsi in cui sono morti cinque indù e quattro musulmani.

Nipah, paura in India: il virus dei pipistrelli uccide un bambino, centinaia in isolamento

La violenza è esplosa dopo che una foto che mostra il Corano deposto ai piedi di una statua in un tempio indù è stata fatta circolare sui social diventando subito virale e scatenando manifestazioni e scontri. Diversi templi indù sono stati attaccati e vandalizzati e più di venti case di cittadini di fede indù sono state incendiate e saccheggiate domenica notte. Lunedì si sono svolte proteste pacifiche per chiedere giustizia per le violenze contro gli indù che costituiscono circa il 10 per cento della popolazione. Ed è in questa situazione di estrema tensione che il ministro Murad Hassan ha annunciato il proposito del governo del primo ministro, Sheikh Hasina, di tornare alla Costituzione del 1972. Torneremo presto alla Costituzione laica che il padre fondatore Bangabandhu Sheikh Mujibur Rahman ha dato al Bangladesh dopo l’indipendenza», ha detto il ministro dell’Informazione.

L'introduzione dell'Islam come religione di Stato

L’Islam come religione di Stato era stato introdotto durante i regimi militari dei generali Zia ed Ershad con varie modifiche costituzionali. Il quinto emendamento del 1979 ha inserito la frase “in nome di Allah, il Benefico, il Misericordioso” all’inizio della Costituzione e l’ottavo emendamento del 1988 ha dichiarato, tra l’altro, che l’Islam deve essere religione di Stato (articolo 2A). Questi due emendamenti hanno minato il carattere laico della Costituzione del Bangladesh del 1972 che disegnava uno Stato basato sul rispetto delle diverse tradizioni religiose ed anche linguistiche del Paese. Tra l’altro, Rana Dasgupta, del Consiglio di unità di cristiani, buddisti e indù, ha detto che la foto che ha scatenato l’ondata di violenze sarebbe «un falso che aveva il solo scopo di incitare alla violenza contro gli indù».

Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre, 09:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA