Incendi, Cdm vara lo stato di emergenza per quattro Regioni: aiuti per Sicilia, Sardegna, Molise e Calabria

Giovedì 26 Agosto 2021
Incendi, Cdm vara lo stato di emergenza per quattro Regioni: aiuti per Sicilia, Sardegna, Molise e Calabria

Incendi, il governo in aiuto di Sicilia, Sardegna, Molise, Calabria. Per le quattro Regioni il governo ha varato oggi lo stato di emergenza. Nel giorno in cui in Sardegna è stato arrestato un uomo mentre appiccava un rogo, il Cdm ha deciso di aiutare i territori colpiti dagli incendi, che mai come quest'anno hanno riarso interi territori. Sono andati in fiamme 158mila ettari di bosco, pari a tre grandi città italiane messe insieme.

«L'estate ha visto molti territori colpiti da incendi, prevalentemente dolosi. E allora il primo provvedimento che abbiamo assunto in Consiglio dei ministri, alla ripresa, è la dichiarazione dello stato di emergenza per Sicilia, Sardegna, Calabria e Molise», ha spiegato Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le autonomie, in un video postato su Facebook al termine del Cdm.

Teramo, vasto incendio alle porte della città: a rischio abitazioni e stalle

«Questo significa più risorse per i territori colpiti, ma significa soprattutto non lasciare soli quei cittadini che hanno avuto danni ingentissimi: che hanno perso la casa, l'azienda, il bestiame, i sacrifici di una vita. Stiamo lavorando anche all'interno della Conferenza Stato-Regioni per favorire una sinergia e una collaborazione per una prevenzione più forte in vista della prossima stagione. Dobbiamo, evidentemente, prevedere sanzioni più pesanti per i piromani. Dobbiamo lavorare, e lo stiamo già facendo, per mettere in sicurezza e per tutelare la nostra bella Italia», conclude il ministro Gelmini.

Provvedimenti contro un piromane

Sanzioni che oggi sono state prese contro un agricoltore di Serramanna nel cagliaritano, che è stato sorpreso e arrestato dagli uomini del Nucleo investigativo dell'Ispettorato del Corpo forestale mentre appiccava un incendio in un bosco di eucaliputs.

Il dossier «Incendi e Desertificazione»

Da maggio sono stati 5 gli arresti e 39 le denunce in Sardegna contro i piromani. I numeri del dossier su «Incendi e Desertificazione» effettuato da Europa Verde sono, per certi versi, impressionanti. Dall'inizio dell'anno sono andati in fumo a causa delle fiamme oltre 158 mila ettari di boschi e foreste. Una superficie equivalente alle città di Roma, Napoli e Milano messe insieme. I dati sono forniti dell'European Forest Fire Information System (Effis) della Commissione europea, che fornisce informazioni sugli incendi a partire dal 2008.

Nella sola Sicilia dall'inizio del 2021 «oltre 78mila ettari sono bruciati, pari al 3,05% della superficie della regione. In Sardegna 20mila ettari sono bruciati causando l'evacuazione di centinaia di persone».

Mitigazione rischio incendi, prosegue l’attività del Coc del Comune di Rieti e della Protezione Civile

Ultimo aggiornamento: 27 Agosto, 08:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA