CORONAVIRUS

Vaccino Covid, «In Inghilterra pronto tra un mese»: somministrato anche a medici di base e farmacisti

Giovedì 8 Ottobre 2020
«Vaccino Covid pronto fra un mese», i documenti trapelati dal sistema sanitario britannico

Il primo vaccino contro il Covid potrebbe essere pronto a partire dal mese prossimo. È l'indiscrezione lanciata dal tabloid The Sun, sulla base di alcuni documenti trapelati dal National Health Service (Nhs), il servizio sanitario britannico. Sarebbero, inoltre, stati già predisposti cinque centri per la vaccinazione di massa in tutto il Regno Unito, che dovrebbero essere operativi entro Natale. 

 

LEGGI ANCHE Vaccino Covid, Ricciardi: «Primi risultati prossima settimana. In Campania stessi casi dell'Italia a maggio»

 

 

Una fonte sanitaria ha dichiarato al tabloid: «Otterremo i risultati dei test, verosimilmente, fra un mese. Questo significa che, nella migliore delle ipotesi, il vaccino sarà lanciato poco prima di Natale. Ma la pianificazione è ben avviata, quindi non ci saranno ritardi una volta che avremo un vaccino funzionante». E ha aggiunto: «C'è la speranza di avere il vaccino entro la fine di quest'anno». 

 

Secondo i documenti, il sistema sanitario starebbe solo attendendo l'esito dei trial, in quanto il lancio e la distribuzione sarebbero già ben pianificati. I primi centri di vaccinazione di massa sono previsti nelle principali città britanniche, tra cui Leeds, Hull e Londra. Questi siti saranno supportati da centinaia di unità mobili di vaccinazione sparse in tutto il Paese, mentre squadre itineranti visiteranno case di cura e cittadini vulnerabili.

 

Verrà chiesto di somministrare il vaccino anche a medici di base e farmacisti. Secondo i media britannici, sarà impiegato anche l'esercito dal momento che la logistica di questa vaccinazione di massa appare già piuttosto complessa e la  sua durata, secondo le stime, dovrebbe andare dai 3 ai 6 mesi.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 12:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA