Università Guglielmo Marconi, sfida per un nuovo presente inclusivo e sostenibile

Università Guglielmo Marconi, sfida per un nuovo presente inclusivo e sostenibile
Venerdì 30 Settembre 2022, 10:30
3 Minuti di Lettura

«Sostenibilie. Non so oggi immaginare aggettivo più adatto e che, non solo, illumina il senso di questo incontro, ma incanala nella direzione più giusta il presente. Cioè, il nostro futuro: sostenibile e inclusivo». 

Interviene così il docente di storia dell’arte moderna dell’Università degli studi Guglielmo Marconi, Roberto Nicolucci, al convegno La sfida per un nuovo presente inclusivo e sostenibile svoltosi oggi nell'aula magna dell'università di Roma. 

A dialogare e a immaginare scenari e prospettive, alcune personalità autorevoli del mondo della medicina, dello sport, dell’economia, delle piccole e medie imprese nonché dei beni culturali. Nucleo centrale e cuore dell’incontro è stato il punto sulla trasformazione digitale per le imprese e la comunità.

A introdurre il dibattito, disponibile anche in streaming, Enrico Giovannini, ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile, Alessio Accomanni, presidente e direttore generale dell’università degli Studi Guglielmo Marconi e Gabriele Arcidiacono, presidente della fondazione Leanprove.

Non è mancato un focus sul Pnrr moderato da Alessandro Galimberti del Sole 24 ore, così come ha acceso l’interesse un approfondimento su sostenibilità e inclusione nello sport capitanato da Claudio Lotito, presidente della Lazio. 

Video

Sul tema della trasformazione digitale, invece, si sono confrontati Marco Gay, presidente di confindustria Piemonte, Laura Biancalani, direttrice generale Andrea Bocelli Foundation, Marina Salamon, presidente Doxa e Roberto Nicolucci, docente di storia dell’arte moderna dell’Università degli studi Guglielmo Marconi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA