Si sente male, sviene e batte la testa:
67enne muore dopo cinque giorni agonia

Domenica 8 Dicembre 2019 di Pasquale Sorrentino
Si sente male in casa: sviene, batte la testa e dopo cinque giorni di agonia perde la vita. Nel tardo pomeriggio di ieri è deceduto all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania, un agricoltore di 67 anni. Si tratta di Sabino Citera di Sanza. Ripercorrendo la vicenda: l’uomo era rimasto vittima di un grave incidente domestico nel pomeriggio dello scorso 2 dicembre. Secondo una prima quando ricostruzione a causa di un malore, almeno si ipotizza, aveva perso l’equilibrio cadendo e battendo la testa sul pavimento. Subito soccorso dai familiari è stato prima trasportato al Luigi Curto di Polla dal 118 poi, per la gravità delle sue condizioni, è stato trasferito al San Luca di Vallo, e ricoverato in rianimazione. Dopo cinque giorni, purtroppo, il decesso. Appare probabile che verranno eseguiti ulteriori accertamenti sulle cause della morte, la salma infatti non è stata ancora liberata. Dolore e sconcerto nella comunità di Sanza dove Sabino era molto conosciuto e stimato, padre del consigliere comunale Antonio Citera. Le condoglianze al consigliere Citera e alla sua famiglia sono state espresse dal sindaco Vittorio Esposito a nome dell’intera amministrazione comunale. Ultimo aggiornamento: 11:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA