CORONAVIRUS

Il vicesindaco guarito dal virus e dimesso:
«Ho sentito i lamenti di chi non ce l'ha fatta»

Venerdì 10 Aprile 2020 di Pasquale Sorrentino

Nel pomeriggio di ieri, è stato dimesso dall'ospedale di Polla il primo paziente guarito all’interno del reparto diretto da Domenico Rubino del «Luigi Curto»: si tratta del vicesindaco di Auletta, Antonio Addesso (nella foto, il ritorno a casa dai figli), 36 anni, ricoverato in gravi condizioni lo scorso 21 marzo nel presidio del Vallo di Diano, area che comprende cinque Comuni in quarantena, tra cui anche Auletta, diventata «zona rossa» lo scorso 15 marzo. 
 


«Il mio primo pensiero va alle famiglie di chi non ce l’ha fatta: ho sentito dal mio letto i lamenti dei loro cari che oggi non ci sono più - ha detto prima di lasciare per 14 giorni in quarantena a casa - la sensazione più bella è stata quando ho iniziato a respirare bene. Non ho mai sofferto così tanti dolori indescrivibili. Grazie di cuore a tutti gli operatori sanitari di Polla che mi hanno curato». Prima del ricovero si era lamentato per l’assenza di cure domiciliari e della mancata esecuzione del tampone. «Sono fondamentali la prevenzione e le prime cure domestiche. Ora voglio tornare a lavorare per i miei concittadini», ha concluso.

Ultimo aggiornamento: 08:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA