Coronavirus, arriva la «spesa sospesa»
per chi non ha soldi per comprare cibo

Venerdì 27 Marzo 2020 di ​Rosanna Gentile
Il terzo settore non si ferma. Soprattutto ora che, in piena emergenza Covid-19, quel “restate a casa” per alcuni lavoratori precari o occasionali si è tradotto in mancanza di ingressi economici mensili. Una situazione che, gettando nello sconforto intere famiglie, ha ispirato alcune iniziative solidali pensate nel rispetto delle restrizioni governative. Nata da un’idea del Centro per la Legalità di Galahad - contando sul patrocinio del Settore Politiche Sociali del Comune di Salerno - arriva a Salerno la Spesa Sospesa: un gesto di buon cuore richiesto ai clienti dei supermarket per dare un piccolo contributo materiale a chi, in questo periodo, vive un disagio economico.

«I cittadini che vorranno aderire – spiega la presidente di Galahad, Marilia Parente – sono i clienti stessi dei supermercati. Funziona così: i donatori potranno acquistare dei prodotti che dovranno essere riposti in un carrello dedicato alla raccolta alimentare non distante dalle casse. Le persone in difficoltà, dopo aver effettuato la propria spesa, avranno la possibilità di prelevare gratuitamente da 1 a 3 prodotti presenti nel carrello».

Un aiuto, dunque, basato sulla buona fede dei beneficiari della Spesa Sospesa che, stando al regolamento stilato dai promotori, non dovranno esibire alcuna documentazione attestante il loro reddito e, quindi, la loro situazione di bisogno. Si potranno donare prodotti a lunga conservazione, come olio, latte, pacchi di farina, pasta, scatolami o prodotti per la casa. «L’iniziativa consentirà a chi sta attraversando un periodo economico non semplice di poter portare a casa qualche prodotto in più rispetto ai suoi acquisti, evitando assembramenti e intermediari che favoriscano contatti diretti tra le persone», spiega Parente. I supermercati che vorranno ospitare la Spesa Sospesa dovranno scrivere una mail all’indirizzo galahadsalerno@hotmail.it.
  Ultimo aggiornamento: 07:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA