Lockdown Italia, da Halloween a Capodanno le feste spaventano le famiglie: «Troppi assembramenti»

Giovedì 15 Ottobre 2020 di Michele Galvani
Lockdown Italia, da Halloween a Capodanno le feste che spaventano le famiglie: «Troppi asembramenti»

Halloween, il ponte dell'8 dicembre e poi Natale, Capodanno e la Befana. La road map delle feste mette paura. Alle famiglie, ai virologi e forse al Governo stesso. Si entra nel periodo più duro, per due ragioni: il ritorno del freddo con la seconda ondata Covid già partita e i ponti delle feste, che storicamente coincidono con viaggi e assembramenti. A partire da Halloween, una festa che da diversi anni è diventata tradizionale anche in Italia. I bambini ne vanno matti, proliferano maschere e costumi, dolcetto o scherzetto è un tormentone ormai. Ma anche i commercianti non la snobbano, anzi: il business legato al 31 ottobre (che quest'anno cade di sabato) ogni cresce in maniera esponenziale. Secondo una recente indagine della Camera di Commercio, sono infatti circa 330.000 le aziende coinvolte negli affari legati alla festa nata in America. E quest'anno? Cosa succede? «Al massimo vai nel palazzo a fare dolcetto o scherzetto», il leit motiv dei genitori spaventati dagli assembramenti. Vietate feste in casa, corse nei negozi, appuntamenti nei parchi divertimento.

Covid, l'infettivologo Bassetti: «Parlare di lockdown a Natale è prematuro e mette solo paura»

E poi? Cosa succederà dopo? Il ponte dell'8 dicembre (viene di martedì) potrebbe essere riservato a dei mini viaggi. Ma sono troppe le incognite da qui a più di un mese. Nessuno osa prenotare, l'incubo lockdown incombre, anche 3 giorni in un agriturismo oggi sembrano follia. Troppa la paura, molte le psicosi. Senza parlare del Natale (cena per quanti?) e a maggior ragione del Capodanno: dove andare? Con chi? In quanti? «Ci aspettano mesi difficilissimi», afferma Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute per l'emergenza Covid-19 e ordinario di Igiene generale e applicata alla Facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università Cattolica di Roma. «Abbiamo 7 armi per evitarlo - ribadisce Ricciardi - distanza, mascherine, igiene delle mani, App Immuni, vaccino antinfluenzale, rafforzamento di terapie subintensive e pronto soccorso, e infine più test e tracciamento con i dipartimenti di prevenzione».

Covid, il balzo dei contagi: mai così tanti in Italia. Ed è allarme Lombardia

Covid, 80 scienziati bocciano l'immunità di gregge: «Non ferma il virus, tornerebbe con nuove ondate»

Proprio il fronte Capodanno sta diventando il fronte più caldo, anche sui social.

Appena realizzato che a Capodanno quest'anno non si potrà fare niente, che manna dal cielo, che benedizione, che balsamo

Ultimo aggiornamento: 19:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA