Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bollettino Covid 3 gennaio: 68.052 casi (oltre 13.000 in Lombardia) e 140 morti, tasso di positività al 15%

Lunedì 3 Gennaio 2022
Bollettino, i dati di oggi 3 gennaio

Covid, il bollettino di lunedì 3 gennaio 2022 in Italia. Sono 68.052 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 61.046). È quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute, secondo cui le vittime sono 140, mentre ieri erano state 133.

Sono 445.321 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 278.654. Il tasso di positività è sceso al 15,2%, rispetto al 21,9% di ieri. Sono 1.351 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 32 in più in 24 ore nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 103. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 12.333, ovvero 577 in più rispetto a ieri.

Sono 1.125.052 gli attualmente positivi al Covid in Italia, 54.515 in più rispetto a ieri. Dall'inizio della pandemia i casi totali sono 6.396.110 e i morti 137.786. I dimessi e i guariti sono invece 5.133.272, con un incremento di 13.379 rispetto a ieri

Gli operatori sanitari attualmente positivi al Covid sono circa 13mila. È quanto emerge dall'analisi della Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere (Fiaso). Ciò «sta creando qualche problema per le assenze in corsia - afferma all'ANSA il presidente Giovanni Migliore - ma al momento non registriamo chiusura di reparti o sospensione di servizi». Secondo una prima stima dell'Ordine, sarebbero il 3-4% i medici e odontoiatri non ancora vaccinati, pari a circa 20mila, e sono in corso gli accertamenti per le sospensioni. Gli infermieri positivi, rileva invece la Fnopi, sono a oggi 7160 e 6000 i non vaccinati sospesi dal lavoro.

Bollettino, i dati delle Regioni

Lombardia

Con 67.449 tamponi eseguiti, è di 13.421 il numero di casi positivi al Coronavirus registrati in Lombardia, con una percentuale in discesa che comunque sfiora il 19.9%. Sono 219 i ricoverati in terapia intensiva, tre più di ieri, e 2.147 negli altri reparti, con un aumento di 85 pazienti in un giorno. È invece di 19 il numero dei decessi, che porta il totale da inizio pandemia a 3.519. Sono 4.475 i positivi segnalati a Milano. 1.585 a Brescia. 1376 a Monza, 1285 a Varese, 1175 a Bergamo, 865 a Como, 638 a Pavia, 371 a Lodi, 314 a Lecco, 304 a Mantova, 302 a Cremona, 114 a Sondrio.

Emilia Romagna

Oltre ottomila nuovi contagi in Emilia-Romagna, su 31.140 tamponi delle ultime 24 ore, e altri 17 morti, dai 69 ai 101 anni. Nel bollettino quotidiano della Regione il numero di ricoverati in terapia intensiva è stabile, 131 (+1), il 72,5% non vaccinati, mentre crescono i pazienti negli altri reparti Covid, 1.528 (+77). Rispetto ai 9.090 casi registrati ieri, i contagi (8.014) registrano un -11,8%, mentre quella dei ricoverati nei reparti Covid un +5,3%. Bologna supera i duemila nuovi positivi (2.068 più 182 dell'Imolese), Modena ne conta 1.181, Ravenna 897. A livello complessivo, in regione i guariti sono 1.207 in più da ieri e i casi attivi sono attualmente 103.826 (+6.790), il 98,4% in isolamento con sintomi lievi o senza sintomi. Per la campagna vaccinale, sono 3.614.837 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 90%, mentre quelle con almeno una dose (3.696.550) sono arrivate al 92%, sempre degli over 12. Le terze dosi già fatte sono 1.427.936.

Veneto

Sono 6.468 (un numero doppio rispetto a quello di ieri) i nuovi contagi Covid registrati nelle ultime 24 ore in Veneto e 17 i decessi. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il rialzo dei casi si deve anche all'aumento dell'attività di tracciamento, con oltre 50.000 tamponi processati. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 670.277, quello delle vittime a 12.417. Le persone attualmente positive sono 111.589. Molto pesante ormai la situazione ospedaliera: i malati Covid ricoverati in area medica salgono a 1.316 (+52), e 200 (-2) quelli in terapia intensiva.

Lazio 

«Oggi nel Lazio su 16.065 tamponi molecolari e 27.837 tamponi antigenici per un totale di 43.902 tamponi, si registrano 5.614 nuovi casi positivi (-2.379). Sono 15 i decessi ( = ), 1.199 i ricoverati (+26), 158 le terapie intensive (+6) e +1.234 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 12,7%. I casi a Roma città sono a quota 2.961». Lo rende noto l'assessore alla sanità del Lazio Alessio D'Amato.

 

Toscana

In Toscana sono 409.912 i casi di positività al Coronavirus, 6.952 in più rispetto a ieri (4.495 confermati con tampone molecolare e 2.457 da test rapido antigenico). I nuovi casi hanno un'età media di 39 anni circa: 19% ha meno di 20 anni, 31% tra 20 e 39 anni, 35% tra 40 e 59 anni, 12% tra 60 e 79 anni, 3% ha 80 anni o più. Purtroppo si registrano altri 6 decessi - 2 uomini e 4 donne con un'età media di 75,5 anni, residenti nell province di Firenze (2), Prato (1), Livorno (1), Grosseto (1) e 1 fuori Toscana - che portano il totale a 7.574. I ricoverati superato quota 800: sono 839, 59 in più rispetto a ieri, di cui 84 in terapia intensiva (1 in meno). Questi alcuni dei dati diffusi dalla Regione. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 301.555 (73,6% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 100.783, +6,3% rispetto a ieri. Complessivamente, 99.944 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (5.927 in più rispetto a ieri, più 6,3%). Sono 44.565 (4.470 in meno rispetto a ieri, meno 9,1%) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate. Riguardo alle singole province Firenze registra 3.199 casi in più rispetto a ieri, Prato 350, Pistoia 322, Massa Carrara 181, Lucca 462, Pisa 521, Livorno 374, Arezzo 605 Siena 585, Grosseto 353.

Campania

Sono 6.653 i nuovi casi di Covid-19 emersi ieri in Campania dall'analisi di 48.768 test. La percentuale di test positivi sul totale di quelli analizzati è pari al 13,64%. Nel bollettino odierno diffuso dall'Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 21 nuovi decessi, 14 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 7 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. Si registra inoltre un aumento dei ricoveri: in Campania sono 60 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva (+5 rispetto a ieri) e 750 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza (+32 rispetto al dato diffuso ieri).

Piemonte

Con l'esito di 41-205 tamponi, sono 4.583 oggi i nuovi casi di Covid comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il tasso di positività è dell'11,2%, con una quota del 79,4% di asintomatici. Negli ospedali +60 ricoverati nei reparti 'ordinarì, +3 in terapia intensiva, con dati complessivi, rispettivamente, a 1.354 e 112. Sette i decessi, +1.206 i guariti, le persone in isolamento domiciliare sono 81.995. Dall'inizio della pandemia il bilancio in Piemonte è di 513.449 casi positivi, 12.072 vittime e 417.916 guariti.

Sicilia

Sono 4.384 i nuovi casi di Covid19 registrati oggi in Sicilia su un totale di 25.286 tamponi processati. Sono 16 i morti e 284 i pazienti dimessi o guariti. Nell'isola, in totale, ci sono 55.380 positivi- 4.084 in più di ieri - e di questi 872 sono ricoverati con sintomi, 112 in terapia intensiva con 11 nuovi ingressi e 54.396 sono in isolamento domiciliare. Catania è ancora una volta la provincia più colpita, con 1.090 nuovi casi, seguita da Palermo con 888 e Siracusa (586).

Basilicata 

In Basilicata sono 315 i nuovi casi di Sars Cov-2 (293 riguardano residenti), su un totale di 1.056 tamponi molecolari, e si registra 1 decesso per Covid-19. Sono i dati del bollettino regionale della task force coronavirus riferito alle ultime 24 ore. La persona deceduta risiedeva a Melfi. I lucani guariti o negativizzati sono 78. Ancora in aumento i ricoverati per Covid-19, sono 73 di cui 2 in terapia intensiva: 38 nell'ospedale di Potenza e 35, tra cui i due pazienti in terapia intensiva, in quello di Matera. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono 5.784, con un'impennata nella settimana appena trascorsa tanto che negli ultimi tre giorni, dal 31 dicembre al 2 gennaio, i casi di residenti sono stati 1.400.

Video

Puglia

Oggi in Puglia si registrano 3.568 nuovi contagi Covid (l'11,5% dei 30.923 test) e due decessi. L'incidenza dei positivi rilevati rispetto al numero di tamponi si è quasi dimezzata rispetto a ieri quando si è registrato il 20,3% di positività. Ad oggi in Puglia ci sono 33.976 persone positive, 299 sono ricoverate in area non critica (ieri erano 283) e 33 in terapia intensiva (ieri 32). I casi individuati nelle ultime 24 ore sono così distribuiti: 1.458 in provincia di Bari, 227 nella provincia Barletta-Andria-Trani, 477 in provincia di Brindisi, 292 in provincia di Foggia, 745 in quella di Lecce, 307 in quella di Taranto. Sono 56 i casi che riguardano residenti fuori regione, mentre per altri sei contagi la provincia di appartenenza non è stata ancora definita.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.976 test e tamponi sono state riscontrate 453 positività al Covid 19, pari al 9,10%. Nel dettaglio, su 2.092 tamponi molecolari sono stati rilevati 269 nuovi contagi (12,86%), su 4.976 test rapidi antigenici 184 casi (3,70%). Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. La prima fascia d'età per quel che riguarda il contagio odierno è la 40-49 (18,98%), seguita dalla 0-19 (17,44%), dalla 50-59 (15,89%), dalla 20-29 (15,23%) e infine dalla 30-39 (12,80%). Il 53,64% dei casi positivi riguarda femmine. Oggi si registrano i decessi di 6 persone, tra gli 83 e i 73 anni, morte in ospedale. I ricoverati in terapia intensiva sono 30 (+2), i pazienti in altri reparti 308 (+10).

Umbria

Ancora in crescita i ricoverati Covid in Umbria, 172 al 3 gennaio, 13 in più rispetto a domenica. Salgono anche a dieci, da otto, i posti occupati nelle terapie intensive in base a quanto riporta il sito della Regione. Ci sono poi altre due vittime per il virus. I nuovi casi registrati nell'ultimo giorno sono stati 1.134 e i guariti 90. Gli attualmente positivi sono ora 24.405, 1.042 in più. Salgono del 4,4 per cento anche le persone in isolamento contumaciale, raggiungendo le 24.233. Sono stati analizzati 2.386 tamponi e 6.430 test antigenici, con un tasso di positività sul totale pari al 12,86 per cento (era 28,7 domenica e 14,6 sabato).

Sardegna

In Sardegna si registrano oggi 543 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 2420 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 6637 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 18 ( 1 in più di ieri).I pazienti ricoverati in area medica sono 174 (15 in più di ieri). 9.444 sono i casi di isolamento domiciliare ( 328 in più di ieri).Si registra il decesso di una donna di 73 anni, residente nella provincia di Nuoro. Lo comunica la Regione Sardegna

Ultimo aggiornamento: 22:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA