Verde Giffoni, Bonavitacola:
«Sostenibilità e ambiente fondamentali»

Mercoledì 27 Aprile 2022
Fulvio Bonavitacola

«Giffoni è il posto giusto dove riflettere sulla sostenibilità, dove affrontare le tematiche relative all'ambiente che poi sono le questioni che più ci devono stare a cuore perché parlano di noi, della nostra vita». Così Fulvio Bonavitacola, vice presidente della Regione Campania, ha dato avvio nella Sala Galileo della multimedia valley a “Verde Giffoni - Youth for the Present”, l'iniziativa rivolta alla salvaguardia del Pianeta e destinata alla Generazione Z, la più sensibile e attenta a questo tema.

Da oggi e fino a sabato 400 ragazze e ragazzi, dai 14 ai 25 anni provenienti da tutt'Italia, potranno confrontarsi con esperti di tematiche ambientali, artisti impegnati per la tutela del Pianeta ma anche uomini e donne che si occupano di psicologia, filosofia, ricerca scientifica e innovazione. L'iniziativa è organizzata dall'Ente autonomo Giffoni Experience, co-finanziata dal Ministero della Cultura - direzione generale per il Cinema e dalla Regione Campania, con il sostegno del Comune di Giffoni Valle Piana, di Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi) oltre che dei sette Consorzi di Filiera per la raccolta, il recupero e il riciclo degli Imballaggi in: acciaio (Ricrea), alluminio (Ciai), carta e cartone (Comieco), legno (Rilegno), plastica (Corepla), plastica biodegradabile e compostabile (Biorepack) e vetro (Coreve).

Video

Ad introdurre gli ospiti per il momento inaugurale di Verde Giffoni, Gianvincenzo Nastasi, curatore della rassegna: «Come Giffoni - ha detto - già da anni ci occupiamo di ambiente. Iniziano oggi quattro giorni dedicati alla riflessione. Il nostro obiettivo è quello di imparare a ragionare in modo sostenibile. La prima forma di ecologia resta quella del pensiero e poi quella dei comportamenti. Ovviamente protagonisti saranno i ragazzi come sempre accade a Giffoni. Qui non ci sono ospiti che parlano davanti ad un pubblico, qui ci sono ospiti che si confrontano con i Giffoner».

Per Jacopo Gubitosi, direttore generale di Giffoni, quella di oggi è una bella giornata di festa: «Abbiamo lavorato tanto in questi mesi - ha detto - per portare avanti un progetto che fosse incentrato sulla filosofia della sostenibilità. Su queste tematiche sono stati i ragazzi a stimolarci ed è per questo che abbiamo deciso di dedicare a questi temi un'iniziativa così importante. La curiosità dei ragazzi ci ha portato a dare vita a questa nuova sfida. Oggi è una vera giornata di festa per noi, per la Campania, per l'Italia. Il mio augurio è che ci possa essere una partecipazione attiva da parte dei ragazzi presenti per rendere ancora più vivo questo movimento gentile che parte oggi da Giffoni».

A portare i saluti dell'Ente Autonomo Giffoni Experience, il presidente Pietro Rinaldi: «Siamo - ha spiegato - in fermento perché quella di Verde Giffoni è davvero una grande sfida. Ringrazio il Ministero della Cultura e la Regione Campania che come sempre ci sostengono e accompagnano le nostre idee». «È sempre un piacere omaggiare questa grande realtà che è Giffoni - porta così il suo saluto alla sala e al fondatore di Giffoni, Claudio Gubitosi, il vicepresidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola - siamo grati a Gubitosi perché è stato un pioniere che è partito dal nulla e che ha realizzato un evento che è guardato con rispetto in Italia e nel mondo. Oggi festeggiamo una nascita, quella di Verde Giffoni. Ma è un neonato che nasce in una famiglia già consolidata e che entra a far parte di questa comunità rappresentando il legame con un passato prestigioso ed un presente così importante che si proietta verso il futuro».

Ultimo aggiornamento: 14:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA