Sanremo 2021, Amadeus: «Terzo festival? Se ci sarà idea». E Salini spinge per il «Sì».

Domenica 7 Marzo 2021
Sanremo 2021, Amadeus: «Terzo festival? Se ci sarà un'idea... Ad agosto scade il mio contratto in Rai»

Amadeus condurrà il terzo festival di Sanremo consecutivo? «Se ci sarà un'idea...». Il conduttore, dunque, sembra aprire uno spiraglio rispetto a quanto detto negli ultimi giorni. La possibilità di un Amadeus Ter, insomma, pare non essere così remota. Così risponde il conduttore alla proposta di un "triplete" da parte dall'ad Rai, Fabrizio Salini. nella conferenza stampa finale del festival di Sanremo. Ma lui spinge per il "sì". «Spero che il prossimo festival sia quello del triplete per Amadeus e Fiorello: si meritano l'applauso di quella sala». I led dell'Ariston si sono spenti da poche ore quando l'amministratore delegato della Rai, Fabrizio Salini, lancia l'assist alla coppia "Amarello".

«Ieri l'ho detto in maniera consapevole - spiega Amadeus - avevamo già valutato questo con Fiorello, perché pensiamo, come ho detto ieri, che questo sia un grande evento e quindi ci vuole l'energia, la forza, le idee per rendere merito a Sanremo. Quindi ringrazio Salini per la proposta ma al momento l'idea è quella di fermarci noi un attimo e poi se la Rai lo desidera e il pubblico lo desidera ovviamente si ritrova l'energia, la voglia, la forza e l'idea, perché tutto nasce dall'idea... A Sanremo ci si lavora un anno ma questo Sanremo è come fossero stati due».

 

Video

Il contratto

«Sono felice di tornare a quello che è il mio lavoro quotidiano, a fare quiz, a trovare nuove idee. Mi scade il contratto in agosto, spero di continuare in Rai, che per è motivo di orgoglio e onore. Spero di farlo il più a lungo possibile».

Fiorello: Il flop? Numeri pazzeschi...

«Ho sentito numeri pazzeschi, ma ho letto cose che non combaciano. Ma che festival hanno visto? Ho letto addirittura la parola flop, un flop da 14 milioni? C'è qualcosa che non mi torna, 'corrigetemi se sbagliò». Fiorello interviene così, collegato al telefono con Amadeus, alla conferenza stampa finale di Sanremo. «Chi fa il mio mestiere - sottolinea - sa cosa succede quando si fa una battuta: il pubblico non serve per l'ego, fa parte dell'esibizione, ti guida, ti dice tutto, se ti manca quello sei in difficoltà». «Secondo me - aggiunge - ci siamo inventati un mestiere, fare spettacoli per nessuno in sala».

Ipotesi Cattelan

«Permettetemi di fare un paragone con il calcio, che amo. Anche con Conte, mentre allena, dicono che arriveranno altri allenatori, ma magari è lui che vince lo scudetto». L'interista Amadeus risponde così, con una battuta, a una domanda sulla sua reazione alle indiscrezioni, commentate ieri in sala stampa, sulla possibilità che il prossimo festival venga affidato a Alessandro Cattelan.

Sanremo "Estate"

«Mi sono spinto a proporre per i primi di luglio un Sanremo estate: una festa estiva che abbia il marchio del festival e dell'estate, come si faceva anni fa. Per ritrovare un momento di normalità finalmente». Amadeus ribadisce la volontà di organizzare un evento a Sanremo nei prossimi mesi. «La città di Sanremo ha vissuto un festival particolare. La mia proposta è per una riapertura che abbia dei benefici per ristoratori, alberghi, bar».

Ultimo aggiornamento: 8 Marzo, 08:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA