Ortigia-Salerno,
al via il girone d'élite

Martedì 23 Febbraio 2021 di Diego Scarpitti
Rari Nantes Salerno

Entra nel vivo la seconda fase della regular season. Inserita nelle otto migliori compagini d’Italia, la Rari Nantes Salerno si dichiara pronta ad affrontare al meglio il girone d’élite. «Ricomincia il campionato e con il ritorno del georgiano Marko Elez dalle qualificazioni olimpiche la squadra è al completo», spiega alla vigilia il capitano Andrea Scotti Galletta. I giallorossi si misureranno con l’Ortigia, classificatasi prima nel girone C.

Ultima gara ufficiale disputata alla Simone Vitale sabato 30 gennaio con il Recco: quasi un mese di stop per gli impegni internazionali. «È snervante dover aspettare tanto tra una partita e l’altra, ma l’importante è andare avanti. Dopo aver raggiunto l’obiettivo salvezza, il nostro campionato è tutto in discesa e senza pressioni. Vogliamo far bene e dimostrare di essere all’altezza di squadre costruite per il vertice, ma soprattutto mi aspetto il salto di qualità da parte di tre ragazzi molto seri, che hanno ancora molto da dire nel panorama nazionale: Umberto Esposito, il mancino Nicola Cuccovillo e Simone Santini».

Non incenso di circostanza ma un elogio convinto. «Per loro questo raggruppamento sarà fondamentale. Potranno esprimere il loro potenziale per entrare nel giro della Nazionale, a cominciare dagli imminenti collegiali fino al prossimo «quadriennio» olimpico». Da Tokyo 2021 a Parigi 2024. «Il commissario tecnico Sandro Campagna sicuramente vedrà le nostre partite ed Esposito, Cuccovillo e Santini devono alzare l’asticella, meritando di giocare a certi livelli, attraverso graduali miglioramenti», suggerisce il leader napoletano della Rari.

In Sicilia si apre un altro capitolo clorato. «L’Ortigia è una grande formazione, che abbiamo già affrontato alla Scandone nel turno di Coppa Italia. Ritrovo molti amici, dentro e fuori dall’acqua. Giocare alla Caldarella è speciale, avverto un clima di casa. E’ stata un’esperienza indimenticabile», ricorda Scotti Galletta, ex di turno, che ha indossato la calottina biancoverde dal 2010 al 2012. A Siracusa dopo il lungo corso con il Posillipo.

I ragazzi di Matteo Citro si scontreranno in vasca con l’intramontabile e plurititolato Stefano Tempesti e i due ex posillipini Valentino Gallo e Simone Rossi. «Nello scorso settembre eravamo in pieno carico atletico e abbiamo pagato una partenza ad handicap. L’Ortigia è un team molto simile a noi per gioco e caratteristiche», conclude Scotti Galletta. Domani alle ore 14 un nuovo avvincente inizio per il club del presidente Enrico Gallozzi.

Ultimo aggiornamento: 17:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA