Basket, le final eight di Supercoppa:
Givova Scafati in campo per il bis

Venerdì 24 Settembre 2021 di Stefano Prestisimone
Basket, le final eight di Supercoppa: Givova Scafati in campo per il bis

Scafati per il bis in Supercoppa. Da detentrice del titolo del Centenario 2020, la Givova Scafati si prepara ad affrontare l’edizione 2021 delle Final Eight di SuperCoppa di serie A2. La parte finale e più affascinante della competizione precampionato prenderà il via oggi sul neutro di Lignano Sabbiadoro, con le gare dei quarti di finale, Givova Scafati affronta l'Umana Chiusi.

Domani e domenica 26 settembre si disputeranno invece le due semifinali e la finalissima, che deciderà la società vincitrice del titolo. Bissare il successo dello scorso anno è impresa ardua per capitan Rossato e compagni, che potrebbero scendere in campo senza il lungo Cucci, ancora alle prese con la riabilitazione, dopo l’infortunio patito alla caviglia in occasione dell’ultimo match del girone arancione di qualificazione contro Atlante Eurobasket Roma. La sua presenza in campo nella gara d’esordio è fortemente in dubbio e l’eventuale utilizzo sarà valutato dallo staff sanitario solo a ridosso della palla a due.  Il coach Alessandro Rossi: «Tutte le partecipanti alle Final Eight di SuperCoppa 2021 ci terranno a fare bella figura e a vincere.

Per quanto ci riguarda, ci arriviamo da detentori del titolo e ciò costituisce una bella responsabilità, ma anche un grosso stimolo a fare bene e a mettere in campo orgoglio e grinta. Saranno partite competitive e difficili, perché tre giorni consecutivi di gare costituiscono un massivo impegno fisico e mentale. E’ bello esserci e sarà sicuramente un’altra occasione di crescita per noi. Cominciamo contro Chiusi, una squadra esperta, che ha aggiunto atleti navigati della categoria ad un gruppo che ha vinto lo scorso campionato di serie B: gli inserimenti di Musso, Ancellotti e Wilson sono una garanzia importante. Dovremo giocare senza fretta, con grande pazienza, con la consapevolezza che servirà uno sforzo ed una intensità costante e continua per l’intero arco della sfida. Incontreremo delle difficoltà nuove, contro squadre che ci potranno creare problemi: è una occasione di crescita, che ci permetterà di disputare partite di alto livello. Le favorite? Udine, Treviglio e Cento sono le squadre maggiormente accreditate al successo, ma, essendo in precampionato, può succedere di tutto»

Ultimo aggiornamento: 18:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA