Gevi Napoli pronta per il tris:
al Palabarbuto arriva Cento

Sabato 5 Dicembre 2020 di Stefano Prestisimone

Concreta chance di fare tris per la Gevi Napoli che va in campo domani alle 18 al Palabarbuto, dove tornerà anche mercoledì alle 18 per il recupero della prima di campionato. Scherzi di un calendario stravolto dal Covid e che ha regalato ai partenopei, dopo la trasferta d’esordio a Roma, tre partite di fila in casa con avversarie più che abbordabili. Stasera tocca a Cento, mercoledì prossimo alla Stella Azzurra Roma. Venendo al match odierno, il club emiliano si presenta a Napoli con i reduci dalla battaglia contro il virus che li ha letteralmente decimati e costretti a saltare 10 giorni di allenamenti oltre che le prime due gare di campionato. In pratica per Cento si tratta della partita d’esordio. Tra gli assenti i due americani Tekele Cotton e l’ex Brandon Sherrod, oltre all’under Roncarati, un handicap pesante. Per la Napoli di capitan Monaldi (nella foto), attesi in progresso Parks, che non si è ancora espresso sui suoi livelli, e Zerini, che nel match precedente è stato condizionato dai falli. Da segnalare il secondo posto di Marini nella classifica marcatori del girone rosso, con 19,5 punti. “Il nostro punto di forza è il roster lungo e completo in ogni reparto, c'è un doppio interprete per ogni ruolo – commenta Zerini -. Quando qualcuno esce, entra un altro elemento di pari valore. Perciò è difficile affrontarci per le avversarie. Abbiamo giocatori esperti, maturi, che sanno come vincere questo campionato. Il gruppo è unito dentro e fuori dal campo. C'è un bello spirito di squadra”.

Unico problema finora l’assenza di Mayo, che soffre per un problema muscolare. “Josh ha svolto lavoro individuale, seguito dallo staff medico. Non sappiamo quando tornerà a disposizione, non vogliamo assolutamente affrettare i tempi. La settimana prossima continuerà rieducazione e scenderà in campo solo quando sarà pronto – sottolinea coach Sacripanti -. Contro Cento vogliamo capitalizzare la seconda partita interna consecutiva e scendiamo in campo anche con l’obiettivo di migliorarci, partita dopo partita, per cercare di diventare sempre più solidi. La spada di Damocle del Covid? Cerchiamo di essere responsabili e attenti, anche con i comportamenti, per evitare possibili contagi. E’ sicuramente un sacrificio, ma facciamo il massimo anche sotto questo aspetto”. L'ultima news riguarda il rinnovo della sponsorizzazione con la EnjoIP.

 

Ultimo aggiornamento: 19:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA