Sacripanti e la Gevi per il poker:
al Palabarbuto arriva il Treviglio

Sabato 9 Novembre 2019 di Stefano Prestisimone
Sembra quasi un altro campionato, quello scattato per la Gevi circa venti giorni fa, dopo il ko con Casale e l’arrivo di Pino Sacripanti. Dopo le tre sconfitte in fila iniziali, sono arrivate 3 vittorie squillanti, di cui 2 in trasferta, ottenute con autorevolezza e con il piglio delle big. Certo, di lavoro da fare ce n’è ancora tanto, ma non c’è dubbio che la Napoli cestistica abbia colto il segnale, rispondendo alla chiamata del team partenopeo. Sono infatti quasi 300 i biglietti venduti in prevendita per il match di domani alle 17 al Palabarbuto contro Treviglio, dato significativo se paragonato allo zero precedente. E dunque ci si aspetta un bel colpo d’occhio oggi a Fuorigrotta, per un match di alta classifica, visto che Treviglio ha gli stessi punti di Napoli ma una gara da recuperare in casa e dunque potenzialmente seconda. Ma la sensazione è che ora sono le avversarie a dover tremare incontrando la Gevi, che ha innestato le marce alte e non ha alcuna intenzione di frenare la corsa. Di Treviglio fa parte quel Massimo Gritti, che a marzo di quest'anno fu artefice di un post razzista su facebook e poi finì sotto inchiesta della Fip con sospensione cautelativa. Ma non sarà assolutamente il caso di dar seguito a quella squallida vicenda.

“Veniamo da una settimana di grande lavoro – spiega coach Sacripanti -. Abbiamo cercato di strutturare la squadra, specie in fase offensiva. Domani ci aspetta la più difficile delle gare affrontate sinora, contro una rosa ben allenata e molto fisica. Sarà importante capire chi riuscirà ad imporre il ritmo alla gara. Cercheremo di sfruttare le nostre qualità, allargando il campo per avere una maggiore circolazione di palla. La nostra è una squadra che ha bisogno di giocare con tenacia, difesa, umiltà e sacrificio. Solo così potremmo capire se sarà il caso di elevare i nostri obiettivi. Vogliamo essere un modello per tutta la città in modo da coinvolgere sempre più i tanti appassionati e partite come quella di domani non possono che aiutarci in tal senso”. Intanto trapela la notizia che Napoli è in lizza per l’organizzazione della Final Eight di Coppa Italia di A2 in programma a marzo. © RIPRODUZIONE RISERVATA