Caso device, incontro Mise-Dazn:
nessuna modifica in questa stagione

Mercoledì 17 Novembre 2021 di Salvatore Riggio
Incontro Mise-Dazn, nessuna modifica in questa stagione: si potrà accedere con due device simultaneamente

Non ci sarà nessun cambio, almeno per questa stagione. Gli abbonati di Dazn, per il campionato 2021-22, potranno ancora accedere da due device in contemporanea pur non avendo la stessa connessione. Questo è quanto stato confermato nell'incontro che si è svolto al Mise tra i vertici della piattaforma e il ministro Giancarlo Giorgetti e la sottosegretaria Anna Ascani. Al centro della discussione la tutela del consumatore e la lotta alla pirateria.

Il Ministero ha confermato la necessità di non cambiare le regole in corsa, rafforzare il customer center con l'obiettivo che sia più attento alle necessità della clientela con minore dimestichezza con strumenti tecnologici e la prosecuzione degli investimenti in rete e tecnologia per evitare disservizi agli utenti. A Dazn, inoltre, è stata chiesta una maggiore attenzione e chiarezza nelle informazioni ai consumatori. Da parte sua, il colosso inglese ha ribadito la volontà di portare avanti gli investimenti (di 2,4 miliardi di euro per le tre stagioni, per la trasmissione della serie A) legati anche allo «sviluppo della parte tecnologica, a beneficio dell’intero paese, potenziando attraverso Dazn Edge le infrastrutture presenti, e, a vantaggio della qualità del servizio, ottimizzando la ricezione delle immagini. Questo lavoro che, solo per questa prima stagione, ha già visto un investimento di oltre 10 milioni di euro, sarà ulteriormente potenziato nel corso delle prossime stagioni».

 

Juventus Tv sbarca ufficialmente su Dazn, ecco i nuovi contenuti per i tifosi bianconeri

 

Dazn, da novembre in funzione il full HD

Inoltre, «a riprova di ciò, è già stato annunciato che entro la fine di novembre sarà disponibile ed entrerà in funzione il Full HD, 1080P, che assicurerà una maggiore definizione delle immagini. Sul tema qualità, l’azienda si impegna a proseguire e accelerare lo sviluppo del Multicast, che porta a una riduzione del buffering – il rallentamento dell’immagine -  di oltre il 50%». Infine, «è stato ribadito che non saranno posti in essere cambi nell’utilizzo del servizio nel corso di questa stagione e che ogni tipo di modifica sarà comunicata in maniera chiara e trasparente e nei tempi congrui».

Ultimo aggiornamento: 15:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA