Il City espugna Stamford Bridge:
vince Guardiola, decide Gabriel Jesus

Sabato 25 Settembre 2021 di Giuseppe Mustica
Il City espugna Stamford Bridge: vince Guardiola. Decide Gabriel Jesus

Prova di forza impressionante. Chelsea annichilito. E risultato che sta veramente stretto al Manchester City di Guardiola, che espugna Stamford Bridge (0-1) infliggendo ai campioni d'Europa la prima sconfitta della stagione. No, non è e non può essere la rivincita della finale di Champions League. Ma la sensazione è che se quella gara si giocasse adesso, i Citizens non avrebbero difficoltà a vincerla. Un divario netto, dal primo all'ultimo minuto: la squadra del catalano non è mai andata in difficoltà, invadendo la metà campo avversaria. Gli uomini di Tuchel si sono messi dietro, cercando come al solito la ripartenza fulminante, ma i Blues non hanno mai avuto questa occasione, soffocati dal pressing continuo del Manchester City. La gara l'ha decisa la girata, con deviazione, di Gabriel Jesus al minuto 53: da quel momento in poi gli ospiti hanno avuto più volte l'occasione pe raddoppiare, ma Mendy ha tenuto a galla i suoi. E per poco Lukaku - che non s'è visto praticamente mai, ma che era comunque riuscito a trovare la rete - non ha regalato un pari che sarebbe stato immeritato. Annullato per fuorigioco, netto, il gol dell'ex Inter, stretto nella morsa di Ruben Dias e Laporte che lo hanno tenuto a bada senza grosse difficoltà. In poche parole: Big Rom non s'è presentato. 

 

 

Chelsea-Manchester City, il dominio catalano

Guardiola ha dominato. In lungo e in largo. Con Cancelo a sinistra che ha praticamente fatto tutto quello che gli passava in testa, Grealish ha supportato l'azione del compagno portoghese, aprendosi al massimo e facendo così allargare la difesa Blues. E in quello spazio più di una volta ha cercato l'inserimento De Bruyne, che aveva una voglia matta di spaccare la porta del Chelsea dopo che Rudiger, nella finale di Champions League, gli ha frantumato la faccia con un intervento durissimo che lo ha costretto a uscire sul più bello. Il belga ci ha provato con poca fortuna, ma la sua qualità, anche nel gestire il pallone, ha fatto la differenza.

Tuchel mai in partita

Il Chelsea, praticamente, non è mai entrato in partita. Ederson non ha dovuto compiere nessuna parata, e i Blues si sono mestamente consegnati da subito allo strapotere tecnico degli uomini di Guardiola. Jorginho ne ha viste poche, Kante ci ha messo la solita voglia ma è stato sovrastato da un Bernardo Silva in versione pallone d'oro che ha vinto tutti i duelli individuali in tutte le zone del campo. Il tecnico tedesco non è riuscito a trovare una contromossa, nemmeno quando è andato sotto inserendo Havertz. Troppo in palla la squadra di Guardiola, che aggancia al secondo posto i Blues e che mette nel mirino il Liverpool. Non abdicheranno facilmente i blu di Manchester. 

 

Ultimo aggiornamento: 17:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA