Napoli femminile, le azzurre ripartono
dalla coppia Deppy-Soledad

Domenica 10 Ottobre 2021 di Diego Scarpitti
Soledad Jaimes

«Non entro nel merito degli episodi discussi e discutibili». Sintetizza così il suo pensiero Alessandro Pistolesi. A Vinovo le campionesse d’Italia non hanno fatto sconti. «Ci va sempre storto in quelle occasioni che potrebbero aiutarci a drizzare un risultato e cambiare una partita», ammette il tecnico toscano, analizzando Juventus-Napoli femminile. Sara Gama e compagne a punteggio pieno dopo sei giornate di campionato, Paola Di Marino e socie a quota quattro.

«Alle ragazze posso solo dire: «Brave». Hanno fatto una grande prestazione contro una grandissima squadra. Abbiamo tenuto botta e creato le nostre occasioni». Il 2-0 rimediato in Piemonte non deve destare alcuna preoccupazione. «Stiamo crescendo ma non siamo ancora in grado di giocare partite di questo tipo». Sono bastati cinque minuti alla formazione di Joe Montemurro, ex Arsenal, per chiudere la contesa e proseguire la striscia di 30 successi consecutivi.

 

«Abbiamo la consapevolezza di aver costruito una squadra importante, dotata delle armi giuste per fare un campionato tranquillo. Non dobbiamo farci assalire da pressioni», osserva Pistolesi. Testato il fronte d’attacco, fin qui mancato all'appello. Si riparte da queste note positive. «Deppy e Soledad Jaimes hanno giocato per la prima volta insieme e sono soddisfatto di loro come del rientro di Evdokija Popadinova».

Le azzurre hanno affrontato Inter, Roma, Fiorentina, Milan e Juventus. «Cinque delle sei grandi di questo campionato, adesso abbiamo quattro scontri diretti prima della fine del girone di andata e dovremo affrontarli con tutte le armi offensive a nostra disposizione», conclude Pistolesi. Domenica 31 ottobre (ore 14.30) arriva la Sampdoria allo stadio Giuseppe Piccolo di Cercola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA