CORONAVIRUS

La Formula Uno in pista contro il coronavirus: Mercedes crea con gli scienziati nuovi respiratori

Lunedì 30 Marzo 2020 di Silvia Natella
La Formula Uno in pista contro il coronavirus: la Mercedes crea con gli scienziati nuovi respiratori
Anche la Formula Uno è stata colpita dal coronavirus. Il campionato non è mai cominciato e il reparto tecnico di alcune scuderie ha orientato professionalità e competenza a scopi sanitari. Il team della Mercedes si è unito agli scienziati britannici per progettare dispositivi medici. Insieme hanno testato dei respiratori che potrebbero ridurre del 50% la necessità di ricorrere alla terapia intensiva. 


Come riporta The Telegraph, il gruppo all'opera include il team della Mercedes Formula Uno e i ricercatori dell'University College di Londra. Un importante risultato nell'ambito del "Progetto Pitlane", che coinvolge non soltanto Mercedes, ma anche Red Bull Racing, Racing Point, Haas, McLaren, Renault e Williams. Il mondo della Formula Uno ha così risposto alle richieste di assistenza del governo britannico.

Il progetto è volto a produrre e fornire dispositivi medici a pazienti e operatori sanitari e si pone tre diversi obiettivi: l'ingegnerizzazione di dispositivi medici già esistenti, l’aumento della produzione di progetti di respiratori all’interno del consorzio “VentilatorChallengeUK” e nuove soluzioni tecniche per migliorare la produzione di questi respiratori. 

Le sette scuderie hanno messo in campo le capacità ingegneristiche, tra cui la progettazione rapida, la produzione di prototipi, test e assemblaggio specializzato, per combattere la pandemia di Covid-19.  Ultimo aggiornamento: 12:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche