Achille Lauro e il contratto con Amazon: «Non è marketing, sviluppiamo idee e creatività»

Mercoledì 14 Luglio 2021 di Mattia Marzi
Achille Lauro e il contratto con Amazon: «Non è marketing, sviluppiamo idee e creatività»

Dalle palazzine del Nuovo Salario agli uffici delle multinazionali nei grattacieli di Milano. Dai primi dischi autoprodotti, registrati con pochi mezzi negli scantinati della periferia romana, alla firma del «più importante contratto discografico degli ultimi 10 anni della musica in Italia» (le parole sono le sue). La cifra si aggirerebbe intorno ai 7 milioni: lui tiene la bocca cucita. E lo stesso fa quando gli chiedi la cifra del contratto...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 15 Luglio, 10:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA