Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli Est, pericoli e degrado nel mercatino di Ponticelli: iter per lo spostamento

Lunedì 27 Giugno 2022 di Alessandro Bottone
Napoli Est, pericoli e degrado nel mercatino di Ponticelli: iter per lo spostamento

Mercatino tra smog e pericoli a Ponticelli, quartiere nella zona orientale di Napoli. Pericolo e degrado riguardano l'area mercatale di via Gennaro Pasquariello, nella zona del rione Incis, che settimanalmente accoglie centinaia di persone da diversi punti del quartiere di Napoli Est, e non solo.

Sono diverse le circostanze anomale che riguardano il mercatino che si svolge ogni lunedì mattina fino a ora di pranzo ospitando oltre quaranta commercianti, tra cui quelli dediti alla vendita di alimenti. A partire dal trasferimento dei venditori ambulanti: già previsto da anni, lo spostamento in una delle strade adiacenti non si è mai concretizzato. Della circostanza si sono occupati i consiglieri della commissione con deleghe alla mobilità e viabilità della VI Municipalità del Comune di Napoli (Barra, Ponticelli, San Giovanni a Teduccio) guidata dal consigliere Francesco Grieco (gruppo Manfredi Sindaco). Nel corso del sopralluogo odierno, voluto dal consigliere Salvatore Palantra (gruppo Movimento 5 Stelle), si è preso atto della difficile situazione. Nel pieno svolgimento del mercato rionale automobili e altri veicoli attraversano la piccola porzione di carreggiata rappresentando un pericolo per i cittadini e per gli stessi operatori commerciali.

La presenza dei veicoli - anche due in contemporanea in senso opposto - crea particolare confusione e riduce lo spazio a disposizione in un periodo nel quale è necessario ancora prestare particolare attenzione al virus. Da evidenziare un aspetto rilevante: via Pasquariello collega il quartiere alla strada statale e, dunque, alla rete autostradale. È una via di fuga da utilizzare in caso di emergenze e una strada essenziale per i mezzi di soccorso.

Queste e altre circostanze sono state prese in considerazione dai consiglieri municipali così come dai tecnici e dagli esponenti della polizia municipale che hanno svolto il sopralluogo anche nello spazio nelle vicinanze che può potenzialmente accogliere l'area mercatale. Si tratta del tratto di viale Walt Disney a ridosso dell'impianto sportivo. I dipendenti comunali del servizio tecnico lavoreranno per appurare la fattibilità. Il trasferimento degli operatori ambulanti dovrebbe far avviare anche il percorso di regolarizzazione dell'area mercatale con un bando da organizzare rispetto agli spazi disponibili e alle esigenze di operatori e cittadini: dalla necessità di contenitori per la raccolta differenziata ai servizi igienici, dalla delimitazione precisa degli spazi all’ordine e decoro da ripristinare a fine attività. Attualmente molti rifiuti restano in strada per tante ore fino all'intervento dell'azienda comunale Asìa Napoli e non ci sono servizi igienici a disposizione dei commercianti, come evidenziato da Il Mattino in passato.

Circostanze non più tollerabili secondo il consigliere Salvatore Palantra che già nel periodo di attivismo tramite il comitato civico di Ponticelli "Porchiano bene comune" aveva sollevato la questione dell'area mercatale che è stata spostata in via Pasquariello dopo essere stata ospitata per anni negli spazi sottostanti il viadotto tra via Pietri e via Consolini. Spazio che, attualmente, è utilizzato per il deposito dei basoli provenienti dai cantieri cittadini.

Emergenza scuola, il ministro Bianchi al “Marie Curie” di Ponticelli: «Pnrr per una riforma specifica»

La situazione dell'area mercatale del rione Incis di Ponticelli si lega alla più generale problematica di viabilità delle strade della zona. Molti cittadini evidenziano che i mezzi pesanti non rispettano il divieto di transito con ricadute sul decoro e sulla sicurezza, costretti a sopportare smog, rumori e vibrazioni. In tal senso insistono anche alcuni cittadini di via Thomas Eliot del tratto a ridosso del plesso scolastico: i residenti segnalano che la strada è imboccata per errore da molti veicoli che sono costretti alla retromarcia visto lo sbarramento sul lato di via Pasquariello. Dunque, una circostanza pericolosa rispetto alla quale il consigliere Palantra evidenzia che occorre una verifica con gli uffici competenti oltre alla revisione complessiva della segnaletica orizzontale e verticale delle diverse strade della zona che deve essere realizzata contestualmente al lavoro utile per il nuovo mercatino rionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA