Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, Stato civile resta chiuso sabato, domenica
e giorni festivi

Venerdì 1 Luglio 2022
Napoli, Stato civile resta chiuso sabato, domenica e giorni festivi

Da domani gli uffici di stato civile delle 10 Municipalità cittadine resteranno chiusi il sabato, la domenica e nei giorni festivi. Nei giorni feriali le dichiarazioni di morte potranno essere rese presso gli uffici di stato civile delle Municipalità. Il Comune ricorda che la dichiarazione di morte è resa innanzi all'ufficiale dello stato civile della Municipalità in cui questa è avvenuta. Il sabato, la domenica e nei giorni festivi le dichiarazioni di morte possono essere rese presso la sede di Santa Maria del Pianto dell'area cimiteri cittadini dalle 8:30 alle 13. Le dichiarazioni di nascita possono essere rese esclusivamente nei giorni feriali presso gli uffici di stato civile delle 10 Municipalità cittadine.

Il Comune ricorda ancora che ai sensi degli artt. 30 c. 4 e 7 e 31 c.1 del D.P.R. 396/2000 le dichiarazioni di nascita possono essere rese entro tre giorni dalla nascita presso il comune nel cui territorio è avvenuta la nascita o, in alternativa entro tre giorni presso la direzione sanitaria dell'ospedale o casa di cura in cui è avvenuta la nascita; inoltre i genitori hanno facoltà di dichiarare la nascita entro dieci giorni dal parto nel comune di residenza. Se la dichiarazione è fatta dopo più di dieci giorni dalla nascita il genitore deve indicare le ragioni del ritardo e l'ufficiale di stato civile provvede alla formazione tardiva dell'atto di nascita e ne dà segnalazione alla Procura della Repubblica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA